Miglior Mutuo

Per una serie di circostanze oggi ci troviamo in una situazione d’oro per chi deve comprare un’abitazione:

  • grazie alle politiche delle banche centrali i tassi di interesse attuali sui mutui sono i più bassi della storia, tuttavia le politiche economiche stanno cambiando ed i tassi sono destinati ad aumentare quindi per chi deve acquistare un’abitazione per vivere o per investimento (in questo caso attenzione alla tassazione) questo è l’ultimo periodo per poter sfruttare questo vantaggio
  • i prezzi delle abitazioni ad oggi sono al minimo dall’introduzione dell’euro ma con il recupero dell’economia potrebbe avvenire un’inversione di tendenza
  • sono ancora disponibili gli sgravi fiscali del 50% in 10 anni su una spesa di 96 mila euro per le ristrutturazioni

Il mix di questi 3 elementi rende il periodo attuale come il più economico da decenni per poter acquistare un’abitazione, situazione che probabilmente non si ripresenterà più in futuro.

Tuttavia optare per il mutuo della banca sotto casa o di quella dove si ha un conto corrente non è una scelta ottimale, tra le varie offerte infatti è possibile risparmiare centinaia di euro di interessi all’anno.

Di base le seguenti regole sono sempre valide:

  • nel momento stesso in cui si stipula un mutuo, il tasso variabile è sicuramente più conveniente rispetto al tasso fisso, tuttavia in un momento storico di tassi bassi come quello attuale è molto probabile un rialzo degli stessi in futuro che porteranno ad un aumento della rata del mutuo variabile, mentre con il tasso fisso la rata sarà ovviamente costante per tutta la durata. Quindi se abbiamo necessità di effettuare un mutuo di breve durata possiamo anche propendere per un tasso variabile ma se si tratta di un mutuo pluridecennale è sicuramente migliore la scelta del tasso fisso visto il sicuro aumento dei tassi di interesse in futuro (esistono anche mutui ibridi tra fisso e variabile che contengono al loro interno delle opzioni ma in questo caso è necessario leggere dettagliatamente l’offerta)
  • In base alle possibilità è sempre meglio aumentare l’importo mensile della rata rispetto ad allungare la durata del mutuo per abbassare l’importo della rata, questo perchè a fine investimento gli interessi pagati per mutui con rate più basse saranno maggiori per la durata maggiore del mutuo stesso.
  • Minore è l’importo finanziato dalla banca rispetto al valore dell’immobile, minore sarà il tasso di interesse pagato. Ricordiamo che il valore dell’immobile è quello stabilito dal perito della banca e non è il prezzo di compravendita, infatti nulla vieta di comprare un’abitazione a prezzo doppio o dimezzato rispetto alla media del mercato ma questo non è l’importo considerato dalla banca per erogare il mutuo, la quale si basa sul prezzo di mercato stabilito dal perito. Se per esempio compriamo un’abitazione pagando 200 mila euro ma il perito valuta la casa 150 mila euro, il 100% del mutuo al massimo avrà importo di 150 mila euro. Sconsigliamo di finanziare il 100% del valore della casa con un mutuo, appunto per i tassi più elevati richiesti dalle banche, è sempre meglio richiedere al massimo l’80% del valore della casa stabilito dal perito (che ricordiamo ancora non è legato al prezzo di compravendita).

Dopo queste considerazioni generali è necessario scegliere il mutuo migliore del mercato tra le varie offerte, recarsi nelle varie filiali per dei preventivi è la scelta peggiore che si possa fare perchè non è possibile visitare tutte le banche italiane e perchè i dipendenti sono in conflitto di interessi e non sempre propongono l’offerta migliore.

Per scegliere tra le varie offerte esistono dei siti specifici con iscrizione gratuita e senza conflitto di interessi che consentono di comparare in tempo reale la quasi totalità dei mutui bancari e scegliere il migliore per le nostre esigenze, è importante utilizzare tutti i vari comparatori per avere una visione completa delle offerte disponibili sul mercato:

MutuiSupermarket.it (CLICCA)

SuperMoney (CLICCA)



IN EVIDENZA

Conti correnti, conti deposito, prepagate, mutui, finanziamenti, investimenti, assicurazioni:

PROMOZIONI AGGIORNATE (clicca)


Quali sono i rischi di perdere i risparmi, come gestire il patrimonio (clicca)




I PIU’ LETTI







GUIDE


CERCA UN ARGOMENTO FINANZIARIO



RESTA AGGIORNATO SUI FUTURI ARTICOLI: CLICCA MI PIACE

Copyright © COSA MUOVE I MERCATI per SoldiOnline.it 
riproduzione consentita riportando il nome e il link della fonte

” COSA MUOVE I MERCATI ” è un approfondimento di SoldiOnline.it
Dal 1998 leader in Italia nell’informazione economica, offre analisi ed approfondimenti indipendenti sui mercati finanziari

Lo scritto è redatto a solo scopo informativo e non rappresenta sollecitazione al pubblico risparmio. Contiene messaggi pubblicitari, il lettore si assume ogni responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate per investimenti da esso effettuati.