Miglior consulente finanziario indipendente con basse commissioni e guadagni migliori

La seguente società è stata votata più volte consecutivamente negli ultimi anni come la migliore per quanto riguarda la consulenza finanziaria indipendente per i costi di gestione più bassi del mercato e guadagni tra i più elevati (VEDI DETTAGLIO).

Nel mondo globalizzato, dove con internet si può accedere ad una pluralità di informazioni e di investimenti in tempo reale, sapersi districare nella marea finanziaria è fondamentale.
Gestire il proprio denaro ed i propri risparmi ad oggi è più importante del lavoro stesso, infatti una gestione oculata degli investimenti può portare a guadagni annui anche superiori a quelli da lavoro, oppure può essere fondamentale anche solo per tutelare i propri risparmi che con le nuove procedure del bail-in non sono al sicuro se non gestiti oculatamente (vedi approfondimento).

Purtroppo molte persone si affidano alla “consulenza bancaria” in filiale o di promotori affiliati a determinate banche di investimento in palese conflitto di interessi.
Infatti il dipendente o promotore della banca tenderà a proporre investimenti remunerativi per il gruppo bancario di cui fa parte, in palese conflitto di interessi e spesso senza diversificare gli investimenti che è la modalità più rischiosa di operare perchè può causare la perdita totale del capitale (cioè la proposta riguarda l’investimento di tutto il capitale su un singolo prodotto che in caso di fallimento causerebbe la perdita totale dei risparmi come le obbligazioni delle banche italiane fallite).

Detto ciò l’interesse del cliente è quello di avere una consulenza finanziaria indipendente, senza legami con i vari istituti bancari in modo da poter diversificare i risparmi su tutti i possibili investimenti presenti sul mercato globale in base alle proprie esigenze e al proprio profilo di rischio.
Molto spesso banche e promotori propongono investimenti che oltre ad avere costi di gestione elevati (spesso con una commissione percentuale sull’intero capitale investito del 2% annuo circa), hanno anche costi di ingresso del 3 o 4% e a volte anche costi di uscita analoghi se non si mantiene l’investimento per un numero predefinito di anni.
Investendo in questi prodotti si parte con una zavorra iniziale di oltre il 5% che aumenta se si ha necessita di disinvestire in tempi brevi per qualsivoglia motivo (per spese impreviste o per crollo dei mercati) e a questo si deve unire il fatto che questi tipi di prodotti hanno performance nettamente peggiori del mercato (per le commissioni annue).

Per un investitore è molto più economico a livello di commissioni e più remunerativo a livello di investimento scegliere una società di consulenza indipendente che a fronte di una commissione minima annuale e senza commissioni ne di ingresso ne di uscita, propone un portafoglio di investimento in linea con le proprie esigenze, investendo direttamente sul mercato in modo diversificato cioè senza rischiare tutto il capitale su un singolo investimento, non essendo in conflitto di interessi con banche o società di investimento. Il tutto legato alla possibilità di uscire dall’investimento in ogni momento a costi azzerati.

MIGLIOR SOCIETA’ DI GESTIONE PATRIMONIALE INDIPENDENTE (clicca)

COMMISSIONI:

  • ingresso e uscita nulle, è possibile uscire in ogni momento senza blocco del capitale
  • investimento minimo 5 mila euro
  • da 5 mila a 19 mila euro –> commissione annua 1%
  • da 20 mila a 199 mila euro –> commissione annua 0,75%
  • da 200 mila a 499 mila euro –> commissione annua 0,5%
  • oltre 500 mila euro –> commissione annua 0,4%
  • le commissioni vengono segnalate chiaramente in una voce apposita, a differenza di tutte le gestioni patrimoniali che la nascondono nel rendimento (più basso), evidenziando chiaramente quanto si paga e quanto si guadagna

RENDIMENTI:

  • 6 gestioni differenti in base al proprio profilo di rischio (da conservativo ad audace)
  • la gestione tutela completamente i risparmi in caso di uscita dall’euro perchè gli investimenti sono globali e diversificati (vedi approfondimento)

Profilo conservativo, livello 1 (tutela del capitale con minimo rendimento, clicca per allargare):


Profilo audace, livello 6 (punta ad un aumento del capitale con più rischio, clicca per allargare):

VANTAGGI FISCALI
Il vantaggio fiscale è la possibilità di compensare plusvalenze e minusvalenze. Questo vuol dire che al 31 dicembre di ogni anno si valuterà il risultato della gestione nel suo insieme e la base soggetta all’imposta sarà solo l’eccedenza positiva. In caso di risultato negativo nel suo insieme la minusvalenza potrà essere riportata a nuovo fino al quarto anno fiscale successivo, avendo in questo modo l’effetto di un credito d’imposta. Investendo in autonomia in fondi ed ETF invece non è possibile fare compensazione ed ogni fondo/ETF venduto in positivo non può compensare perdite di altri fondi/ETF e ad esso lo stato applica la tassazione del 26% sui guadagni.

VANTAGGI SUI COSTI
Investendo in autonomia si è soggetti ai costi di compravendita titoli e fondi, in questa gestione patrimoniale la compravendita degli strumenti è gratuita, coperta dalle commissioni viste in precedenza

POSSIBILITA’ DI INVESTIRE CON IMPORTI FISSI MENSILI (PAC, vedi cos’è)

Per maggiori informazioni e registrarsi gratuitamente per una prova (clicca)


 


IN EVIDENZA

Conti correnti, conti deposito, prepagate, mutui, finanziamenti, investimenti, assicurazioni:

PROMOZIONI AGGIORNATE (clicca)


Quali sono i rischi di perdere i risparmi, come gestire il patrimonio (clicca)




I PIU’ LETTI







GUIDE


CERCA UN ARGOMENTO FINANZIARIO



RESTA AGGIORNATO SUI FUTURI ARTICOLI: CLICCA MI PIACE

Copyright © COSA MUOVE I MERCATI per SoldiOnline.it 
riproduzione consentita riportando il nome e il link della fonte

” COSA MUOVE I MERCATI ” è un approfondimento di SoldiOnline.it
Dal 1998 leader in Italia nell’informazione economica, offre analisi ed approfondimenti indipendenti sui mercati finanziari

Lo scritto è redatto a solo scopo informativo e non rappresenta sollecitazione al pubblico risparmio. Contiene messaggi pubblicitari, il lettore si assume ogni responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate per investimenti da esso effettuati.