Come investire sfruttando l’instabilità politica e bancaria

Sul mercato italiano pende la spada di damocle delle corpose ricapitalizzazioni di mps (5 miliardi), unicredit (13 miliardi) ed altri istituti minori dove la prima rischia il bail-in o addirittura un salvataggio pubblico se non andrà in porto (come sembra) la ricapitalizzazione e proprio la voce di salvataggi pubblici sul sistema bancario che ha iniziato a circolare dopo il referendum ha permesso ai mercati di ignorare l’instabilità politica per speculare a rialzo sulle banche (attenzione che se queste voci fossero smentite il mercato tornerà ad adeguare i prezzi di mercato del sistema bancario alla situazione attuale, il tutto peggiorato anche dall’instabilità politica).

In questo lasso di tempo in cui si dovrà capire come verrà gestita la situazione bancaria e politica il mercato sarà soggetto a forte volatilità in base alle notizie che circoleranno in quel momento.

Situazione delle banche italiane

npl1

il grafico rappresenta la percentuale di crediti deteriorati sul totale degli attivi delle più importanti banche italiane

"L'Italia ci ha presentato un piano informale" per affrontare i crediti deteriorati e quindi per mettere in piedi una bad bank: lo ha detto il portavoce della commissaria alla concorrenza Vestager. Sofferenze e altri crediti deteriorati a fine 2015, secondo l'Abi (65mm x 95mm)

Il grafico evidenzia i crediti deteriorati del sistema bancario italiano, rapportato a quello della zona euro

npl2

andamento crescente dei crediti in sofferenza delle banche italiane dovuti alla crisi economica, nel 2016 superano i 300 miliardi di euro.

Ad oggi le situazioni più critiche riguardano MPS, UNICREDIT e le banche venete e l’insieme dei salvataggi richiede complessivamente una 30ina di miliardi. Chiedere al mercato un importo simile in una fase di instabilità politica (ma anche con un governo forte sarebbe egualmente difficoltoso) è irrealistico ed è per questo che le voci di un salvataggio pubblico del settore bancario si fanno sempre più forti e questo viene premiato dal mercato (vedi approfondimento) ma attenzione perchè in questa fase le voci cambiano repentinamente e se i salvataggi pubblici fossero smentiti, unito a un procrastinarsi dell’instabilità politica, uno storno del mercato è probabile.

Scenario ottimistico

Nel medio periodo se si ritiene che l’italia arriverà velocemente alla creazione o di un nuovo governo tecnico o politico e che gli aumenti di capitale o i salvataggi pubblici bancari saranno portati a termine con successo il settore bancario è a forte sconto (vedi approfondimento), insieme a quello petrolifero dopo l’accordo opec o anche quello delle utility dopo i ribassi degli ultimi periodi sul possibile aumento dei tassi.

Scenario pessimistico

Se invece si ritiene che l’instabilità politica non sarà risolta a breve e che gli aumenti di capitale o i salvataggi pubblici del sistema bancario possano non andare a buon fine, in questa situazione meglio rimanere alla finestra dopo gli ultimi rialzi o sfruttare la volatilità (vedi approfondimento).

 


IL PORTAFOGLIO DI INVESTIMENTO CHE HA RADDOPPIATO IL CAPITALE IN POCHI ANNI: visualizza la composizione e l’andamento in tempo reale (approfondisci)


MIGLIOR GESTIONE PATRIMONIALE INNOVATIVA ANCHE PER PICCOLI RISPARMI + CONTO/CARTA CON CANONE E OPERAZIONI GRATUITE (approfondisci)


COME INVESTIRE IN BITCOIN E CRIPTOVALUTE (approfondisci)





RESTA AGGIORNATO SUI FUTURI ARTICOLI: CLICCA MI PIACE

TUTTE LE SEZIONI


CERCA UN ARGOMENTO FINANZIARIO


Copyright © COSA MUOVE I MERCATI per SoldiOnline.it 
riproduzione consentita riportando il nome e il link della fonte

” COSA MUOVE I MERCATI ” è un approfondimento di SoldiOnline.it
Dal 1998 leader in Italia nell’informazione economica, offre analisi ed approfondimenti indipendenti sui mercati finanziari

Lo scritto è redatto a solo scopo informativo, non rappresenta sollecitazione al pubblico risparmio e non svolge alcuna attività di intermediazione finanziaria. Contiene messaggi pubblicitari, il lettore si assume ogni responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate per investimenti da esso effettuati. Ogni investimento può essere soggetto a perdite finanziarie

Precedente Referendum Costituzionale: SI o NO Successivo Il perchè dei recenti rialzi della borsa italiana e situazione globale dei mercati