Via al plafond per i mutui agevolati

Via al plafond di 2 miliardi di euro a favore dei mutui per acquisto o ristrutturazione di abitazioni. Giovani coppie, famiglie con disabili e numerose che hanno intenzione di comprare o ristrutturare un immobile, sono principalmente i beneficiari  del plafond casa del nuovo piano casa messo a punto dal ministro Lupi.

Mutui agevolati a sfavore dei soggetti svantaggiati – Si tratta di un fondo stanziato dalla Cassa Depositi e Prestiti e messo a disposizione delle Banche per la concessione di mutui per l’acquisto o la ristrutturazione della casa, con priorità per giovani coppie, anche di fatto, famiglie numerose e nuclei familiari con soggetti disabili.

L’importo massimo dei mutui agevolati  è di 250.000 euro da rimborsare in 10, 20 o 30 anni, più altri 100.000 per eventuali ristrutturazioni.

Gli istituti di  credito in ogni caso decidono l’eventuale concessione del credito e  negoziano autonomamente termini e condizioni dei finanziamenti.

Il plafond non fronteggia l’emergenza abitativa“Condizioni appetibili sulla carta – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale Adiconsum –, ma un vero aiuto alle famiglie può venire solo da una concessione dei mutui a condizioni che siano effettivamente sostenibili, e non a tassi di mercato o con agevolazioni solo irrisorie. Adiconsum auspica che le Banche, così come previsto dalla Convenzione ABI – CDP, diano quanto meno – e lo facciano per tempo – una diffusa pubblicità dell’iniziativa.”.


Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente 2013, annus horribilis del mattone Successivo Spese convogliamento acque meteoriche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.