Uso delle parti comuni

Gentilissimo Geometra, le scrivo per la questione dell’uso delle parti comuni ai sensi dell’art.1102 c.c Vengo al dunque: molti condomini hanno l’abitudine di mettere i propri vasi da fiore nella corte comune. Ammesso che tutto ciò sia concesso ai sensi dell’art.1102 cc, e che ciò non costituisca in qualche modo impedimento per gli altri condomini, i vasi di proprietà esclusiva di un singolo condomino collocati nel giardino comune, rimangono di proprietà esclusiva del condomino stesso o divengono di proprietà comune condominiale?? Vi chiedo questo perché sento pareri contrastanti in merito e non trovo sentenze di riferimento. Alcuni sostengono che trattandosi di vasi da fiore e quindi di cose “mobili” essi rimangono di proprietà esclusiva di chi li pone nella corte a differenza delle piante messe a terra nelle aiuole che divengono automaticamente proprietà condominale. Qual è la verità?
Egregio lettore, buon giorno.
Sicuramente non troverà, navigando sul web, sentenze specifiche che trattino l’argomento in maniera approfondita, infatti l’argomento, a prescindere dall’articolo 1102 del codice civile, entra nel merito dei modi di comportarsi dei condomini e delle loro personali consequenziali deduzioni.
Appoggiare un vaso di fiori nel giardino e/o aiuola condominiale non altera il decoro della cosa comune e se i vasi fossero più di uno, sarebbe la stessa cosa, tutto sta a posizionarli in maniera ordinata, armonica, per cui la cosa dovrebbe essere oggetto di discussione assembleare.
Se, poi, il contenuto del vaso viene piantato, non c’è alcuna ombra di dubbio sulla futura proprietà di quella pianta, in pratica diventa cosa comune.
Se lei ha posto questo quesito devo supporre che della cosa comune si faccia solo un abuso, in quanto l’area cortilizia e/o l’area viene utilizzata solo come deposito di vasi di ogni tipo, per cui lo spettacolo diventa un pochino indecoroso.
Mi chiedo: come si comporta il custode delle parti comuni, ovvero l’amministratore?
E’ certamente lui il problema!!!
Cordialmente
Geom. Terracciano
Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Utilizzo canna fumaria Successivo Passaggio cavo elettrico in box privato per alimentare il proprio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.