Uso del lavatoio

Buongiorno, e grazie in anticipo per la sua eventuale consulenza.

Il regolamento condominiale cita che i lavatoi condominiali sono soggetti a turnazione settimanale e che il sabato sera l’amministratore dovrà provvedere a far ripulire i lavatoi. Le chiavi saranno custodite e date a chi spetta dal portiere.

Ora da qualche anno in cui è stato eliminato il servizio di portierato sono iniziati i problemi che sono i seguenti.

Il lavatoi è utilizzato da pochissime persone (su 31 condomini più 5 proprietari di negozi su strada facenti parte del condominio) fra cui me medesimo.

Dato quanto sopra, i soliti prepotenti che ci sono in quasi tutti i condomini, non vogliono farvi accedere nessuno, tantoché al momento l’amministratore li ha fatti chiudere e non dà la chiave a nessuno, a parte qualche faccendiere che ce l’ha abusivamente. Inoltre non vogliono che ci si lavino alcune cose, io personalmente li utilizzavo soltanto per lavare gli stracci di per terra e ovviamente alla fine ripulivo sempre bene la vaschetta.

Le domande sono le seguenti:

1) possono vietarmi di accedere al lavatoio?

2) possono vietarmi di lavarci determinate cose?

3) possono, come suggerito in un’assemblea, mettere una gettoniera per far pagare l’acqua solo a chi la utilizza?

4) possono cambiare il regolamento condominiale impedendo alcune delle cose sopra citate?

5) cosa posso fare al momento se l’amministratore non vuole darmi la chiave? Ovviamente potrei andare da un avvocato, ma con la giustizia che abbiamo in Italia passerebbero anni prima di potervi accedere;

6) infine, per curiosità, ne spetta l’utilizzo ai proprietari dei negozi che regolarmente pagano il condomino?

La ringrazio anticipatamente per l’aiuto. Cordiali saluti, D.

Egregio lettore, signor D., buona sera.

Siamo nell’anno 2011 e ancora si parla dei lavatoi in condominio, locali oramai abbandonati da tempo, visto che ci sono state evoluzioni tecnologiche che li hanno messi in disuso da tanto.

Aveva un senso, secondo il regolamento di condominio, quando l’uso a turnazione era una prassi consolidata perché non c’era altro, ma anche perché la presenza del portiere consentiva la corretta gestione dei lavatoi, ma oggi…..

Tuttavia, non volendo entrare nel merito e limitandomi a rispondere alle sue domande, le dico soltanto che la decisione dell’amministratore è scaturita da un uso sconsiderato del lavatoio da parte di taluni condomini, per cui si generava soltanto sporcizia e null’altro, dal momento che il lavatoio veniva lasciato alla mercè di pochi.

Quindi, secondo il mio parere, l’uso deve trovare consenso in assemblea, in quanto per mantenere pulito il lavatoio bisogna sostenere i costi di una ditta di pulizie esterna, ma anche di manutenzione.

Detto articolo del regolamento, se non fatto valere OGGI,  non viola i diritti del singolo, quando gli stessi possono essere esercitati in maniera diversa rispetto a prima.

Bisogna adeguarsi ai tempi, egregio lettore, 4 o 5 condomini non possono condizionare una ampia maggioranza di condomini che non vuole più che il lavatoio funzioni, per una questione di igiene e di uso scorretto.

Cordialità

Geom. Terracciano

Precedente Maggioranze millesimali Successivo Pluralità di amministratori in supercondominio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.