Svaligiate sempre più case, una ogni 2 minuti

L’estate che sta finendo si lascia alle spalle un aumento dei furti negli appartamenti. Aumentati nel primo semestre 2013 del 28% rispetto allo stesso periodo del 2012. Bologna   è al top  della classifica con un balzo del 30,3 %  seguita da Milano   con il 29%, Torino  col 26%,  e Roma  col 25%. Fanalino di coda Bari con un 13% in più. In pratica avviene un furto ogni 2 minuti di settanta abitazioni su mille, e ben 20 furti in casa ogni giorno in ogni grande città.  Sono i risultati di una recente analisi  elaborata  da Confabitare  – associazione proprietari immobiliari. Ad incidere, naturalmente, la crisi economica, mentre il 34% delle denunce è da attribuirsi a stranieri senza permesso di soggiorno. Confabitare ha approntato un decalogo di consigli per scongiurare  “visite indesiderate”.

1 – Non lasciare mai in casa, durante i periodi d’assenza, oggetti di valore, gioielli e, ovviamente denaro.

2  – Fotografate gli oggetti di valore che potrebbero essere oggetto di furto. Vi potrebbe servire ai fini di una eventuale ricerca e recupero della refurtiva.

3  – Ricordiamoci di chiudere bene la porta di ingresso e tutti gli altri possibili accessi, in particolare le finestre, i cortili interni e le terrazze attivando, qualora fossero presenti, i sistemi di antifurto elettronico.

4 Lasciate le chiavi di casa ad una persona di fiducia che effettui visite regolari all’interno dell’abitazione;

5 -Un vecchio espediente utilizzato dai topi d’appartamento è quello di telefonare al numero fisso dell’abitazione presa di mira e verificare la risposta: quindi, mai lasciare messaggi registrati sulla segreteria telefonica fornendo informazioni sul periodo di assenza.

6 -Se l’assenza è breve, conviene lasciare qualche luce accesa, la radio o il televisore in funzione, simulando così la presenza di qualcuno in casa.

7Non accumulare posta nella cassetta delle lettere perché  è indicatore di lunga assenza. Chiedete ai vicini o al portiere   di ritirarla

8 – Se tornando a casa si trova la porta aperta o chiusa dall’interno, non entrare perché potrebbe scatenare la reazione istintiva del ladro che viene colto sul fatto e non si sa mai cosa potrebbe succedere. Meglio non rischiare e chiamare subito il 113 o il 112.

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Consigli per l'acquisto Successivo Divisione parti ritenute comuni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.