Sulla validità della delega verbale per l’assemblea di condominio

Nelle more mi permetto di chiederTi di indicarmi, cortesemente, alcuni riferimenti di validità delle c.d. “Deleghe verbali”.
Grazie

Buongiorno. La delega scritta non è obbligatoria se non in casi eccezionali, ma rimane consigliabile, per evitare contestazioni.  La delega verbale e quella telefonica sono quindi possibili (Cassazione, 27 marzo 1998, n. 3251), tutto sta, a posteriori, verificare la veridicità della delega, laddove necessario.

D’altronde, il potere di rappresentanza in seno all’assemblea è disciplinato dall’art. 67 delle DD.AA. del codice civile, per il quale:<<OGNI CONDOMINO PUO’ INTERVENIRE ALL’ASSEMBLEA ANCHE A MEZZO RAPPRESENTANTE>>.

La norma, di natura inderogabile, NON pone quindi limitazioni in ordine alle modalità di esercizio del diritto di delega il quale può essere esercitato nel modo più ampio.

Se poi consideriamo che nell’ultima assemblea si è trattato di discutere affari di ORDINARIA amministrazione, in quanto si trattava dell’assemblea ordinaria di chiusura esercizio, allora non andrei molto per il sottile.
A presto. Cordialmente

Precedente Centralina allarme nella facciata del condominio: devo rimuoverla? Successivo Lavori condominiali: posso oppormi alla decisione della maggioranza dell'assemblea?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.