Spese comuni pagate in nero

Gentile geometra Terracciano, vivo in un complesso condominiale del Comune, siamo in 20 condomini. L’amministratore è stato scelto tra uno di noi. Il punto è che questo amministratore vuole prendere una signora per la pulizia delle scale e pagarla in nero, inoltre vuole anche togliere il conto bancario.
15 dei 20 condomini sono d’accordo, soltanto in 5 siamo preoccupati.

Come possiamo tutelarci? Grazie mille.

Egregio lettore, buon giorno.

Riferisca allo **sprovveduto** amministratore che la Legge di Riforma del Condominio ha reso OBBLIGATORIO il conto corrente intestato a condominio, quindi nessuna eccezione può essere fatta.

Il lavoro pagato in NERO, dall’amministratore, è un illecito fiscale che pone tutti nella posizione di EVASORI FISCALI, pertanto è bene comunicare allo **sprovveduto** che senza unanimità e 1.000 millesimi non deve sognarsi minimamente di violare i dritti dei condomini, sui quali la legge non gli consente di incidere.

Non solo non sarà pagato, ma si ricorrerà anche all’Ispettorato del Lavoro e alla Guardia di Finanza.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Precedente Riforma condominio 2013: senza amministratore aumenteranno le liti? Successivo Dissenso dalla delibera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.