Spese di condominio anomale?

Gentile Dottore, Le scrivo perché ieri abbiamo fatto la prima riunione di condominio per l’approvazione del bilancio, le anticipo che non è stato approvato perché non c’era il numero legale. Nel controllare le spese ho trovato delle voci che mi hanno lasciato perplesso… Tipo riparazione scheda ascensore 720 euro (il palazzo è uno e l’ascensore ha un anno di vita, quindi in garanzia), ripristino sensore cancelli, smaltimento calcinacci lasciati dal costruttore ecc. Queste speso sono state addebitate a noi. L’ascensore è in garanzia, perché pagare? Il costruttore ha ancora il 40% degli appartamenti. Si può fare qualche azione contro l’amministratore? Grazie

Egregio lettore, buon giorno.

E’ davvero penalizzante vivere in un complesso edilizio dove il costruttore detiene ancora tanti millesimi per una percentuale di invenduto pari al 40%, il condominio diventa praticamente INGESTIBILE, proprio come se fosse ancora cantierizzato.

Sicuramente quando c’è stata la formalizzazione del condominio, ovvero PRIMA ASSEMBLEA che sanciva il passaggio da costruttore a condominio e la nomina dell’amministratore, quest’ultimo è stato nominato su proposta del costruttore, come persona di fiducia.

Non ha specificato in quanti effettivamente siete OGGI, ma a leggere il suo quesito rappresentate la maggioranza (60%), quindi potete, volendo, **dettare legge**, tra virgolette, sicuramente l’assenteismo, la negligenza vi penalizza e non poco.

Dovreste essere compatti e magari tutti presenti anche a mezzo delega.

L’assemblea è SOVRANA sempreché compatta, per cui a maggioranza può deliberare anche l’impossibile con 600 millesimi, invece l’assemblea va deserta, proprio come se il problema da lei esposto fosse solo suo.

Le voci di spesa da lei elencate sono spese di riparazioni ordinarie, per cui come le sostiene il costruttore, per la parte di sua competenza, le devono sostenere i restanti condomini.

Non sono, nella maniera più concreta, VIZI occulti e/o COSTRUTTIVI.

Tuttavia, può esercitare il suo sacrosanto diritto di VERIFICA CONTABILE, fissando un appuntamento presso lo studio dell’amministratore per prendere visione di tutta la documentazione condominiale in quella sede chiedere tutti i chiarimenti del caso.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Precedente Un nuovo regolamento di condominio Successivo Amministratore non ritira raccomandata a/r

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.