Spesa riscaldamento

Egr. Geom. Terracciano, con la presente era mia intenzione rivolgerLe un quesito relativo alla gestione del riscaldamento all’interno di uno stabile con nr. 5 unità abitative.
Essendo vuoti nr. 2 alloggi, per tutto l’anno, come ci si deve comportare con le spese di riscaldamento??….la centrale è dotata di un contatore apposito per verificare i consumi…ma se questi alloggi non “producono” consumo….gli inquilini sono obbligati lo stesso a versare delle quote per il consumo calcolato??…si tenga presente che l’impianto è gestito direttamente dalla proprietà mediante ausilio di ditta del paese di appartenenza e pertanto non sono presenti spese fisse come ad esempio necessitano per la conduzione, manutenzione e terzo responsabile dell’impianto.
In attesa di Suo cortese riscontro Le porgo cordiali saluti.

Egregio lettore, buon giorno.

Lei, mi consenta, non ha parlato di termoregolazione, ovvero di contabilizza tori di calore su ogni termosifone di ogni singola abitazione, ha solo fatto cenno alla centrale termica, per cui, senza alcuna ombra di dubbio, la 5 unità abitative devono, a prescindere se abitate o meno, sostenere i costi del servizio, senza alcuna eccezione.

Il contatore dal quale si leggono i consumi del combustibile è unico, immagino proprio di si, non credo che legga i consumi di ogni singola abitazione, quindi gli stessi vanno ripartiti tra tutti.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Individuazione tabella millesimale Successivo Obbligo di denuncia assicurazione fabbricato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.