Sostituzione porta accesso box privato

Buongiorno Geometra Terracciano.

Ogni volta che ho qualche problema di condominio vado subito a cercare sul suo sito e quasi sempre trovo la risposta al mio problema.

Alcuni giorni fa le ho sottoposto il mio quesito e sono stato alquanto confusionario e questo è forse il motivo per cui non ho ancora ricevuto alcuna risposta.

Abito in un piccolo condominio orizzontale composto da tre proprietari (in tutto 5 appartamenti) che accedono alle proprietà utilizzando un cortile comune rettangolare di circa 15 metri per 4.

Nell’angolo destro io ho il mio ingresso pedonale e carraio di circa 2,20 mt e subito a destra adiacente c’è il box di un condomino.

Ad agosto u.s. ha sostituito la porta del suo box che prima era scorrevole con una basculante automatica ed inserita nella basculante che apre sul cortile comune una porticina di servizio.

Mi sono accorto che se sono in transito con basculante in movimento praticamente se non mi fermo metà della mia autovettura va ad urtare la basculante; così pure avverrebbe se dall’interno del box qualcuno uscisse dalla porticina senza usare particolare attenzione.

I quesiti sono due:

– se io urtassi in movimento la basculante e/o la porticina non è che poi devo anche pagare i danni.

– l’altro ovviamente è: ma non è pericoloso! Visto che in un punto dell’apertura mi vedrei la lama della basculante a livello della faccia? Che strada mi consiglia di intraprendere? Ringrazio anticipatamente. Dino

Egregio lettore, buona sera.

Da consulente, ma da geometra anche, le posso dare certezza che la porta di accesso al box non poteva e non doveva essere sostituita con altra tipo bascula, in quanto, sicuramente, in fase di progetto si era tenuto conto dei problemi che avrebbe generato la bascula.

Le consiglio di invitare il vicino a rimuovere la bascula e a rimettere la porta scorrevole, mostrandogli, con i fatti, i reali danni materiali e fisici che la stessa, aperta, potrebbe provocare.

Se dovesse fare orecchie da mercante, non le rimane che ricorrere al giudice, transitando prima dal Conciliatore, ritengo che faccia al suo caso.

Non ne perda tempo, per me lei ha ragione da vendere, questo perché è stato violato il suo sacrosanto diritto di transito con la sua auto privo di pericoli.

Cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Frazionamento e allaccio seconda fornitura gas Successivo Delibere precedenti ad acquisto casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.