Se la Statua della Libertà diventasse un condominio

E’ New York la regina delle residenze di prestigio nel mondo . Dal 2006 lamegalopoli ha assistito a uno sviluppo immobiliare senza precedenti sotto la spinta di una vivacissima domanda derivante dagli ultra milionari, disposti a spendere qualsiasi cifra pur di poter vivere (o semplicemente possedere) l’appartamento più bello, l’attico più lussuoso e la casa più irraggiungibile.

Un condominio esclusivo nella Statua della Libertà – Un mercato molto esigente  a cui Manhattan offre i grattacieli super lusso con gli appartamenti più costosi e Brooklyn i loft più prestigiosi della città. Ma l’offerta di proposte super lusso è quasi satura. Cosa potrebbe attirare ancor di più l’attenzione dei multi milionari che cercano casa? Lo ha immaginato Animalnewyork.com chiedendosi cosa potrebbe continuare a soddisfare le spudorate ambizioni dei super ricchi.
E se la Statua della Libertà  si trasformasse nel nuovo, esclusivo e prestigioso condominio di New York? Il fortunato proprietario del super attico sulla Statua della Libertà godrebbe di una vista mozzafiato a 360 ° sulla città! La base della Statua potrebbe esser il parcheggio, con annessi negozi di fascia alta e magari un ristorante a cinque stelle. A seguire gli appartamenti. E per non dimenticare lo spirito di accoglienza di cui la Statua è simbolo, ci potrebbero esser anche appartamenti a canone agevolato. E in pieno stile americano, quindi, un ingresso per i ricchi e uno per i poveri-

Appartamenti milionari nel simbolo della libertà – Sono stati immaginati 15 piani, 24 unità abitative totali con costi dai 3 milioni fino ai 240 milioni per il super attico.

VectorFree-Download-Vectors

Precedente Lazio al secondo posto per quantità di mutui Successivo Tecnocasa: aumento delle compravendite e ribassi anche nel 2015

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.