Riscaldamento negli appartamenti disabitati

Gent.mo Sig Terracciano,

in relazione alla richiesta del condomino, riguardo la possibilità di esenzione delle spese condominiali di un appartamento vuoto, avevo letto che negli appartamenti vuoti non è possibile spegnere l’impianto di riscaldamento o tenerlo al minino antigelo (6°C) ma deve essere mantenuta una temperatura minima di 15°C per non recare svantaggio agli altri condomini.

E’ vero ?

Grazie e buon lavoro.

Egregio utente, buon giorno.

Non mi risulta affatto una cosa del genere, né ritengo che possa trovare conferma altrove, a meno che non sia stata  detta, così per dire, proprio come succede nei forum, dove si dice di tutto e di più, ma non si riesce mai ad ottenere una risposta corretta.

Bisogna tenere presente che le costruzioni sono isolate termicamente, bisogna tenere presente che ci sono persone che non possono accendere il riscaldamento perché controproducente per la loro salute, bisogna considerare che oramai i riscaldamenti autonomi hanno sostituito da tempo i centralizzati, per cui ognuno in casa propria fa come gli pare.

Cordialmente

Geom. Oreste Terracciano

Precedente Comportamento negligente amministratore Successivo Spese condominiali dopo vendita

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.