Riscaldamento centralizzato

egr. sig. Terracciano, abito in affitto in un condominio di otto appartamenti con riscaldamento centralizzato, le spese di riscaldamento sono calcolate per millesimi radianti. Da cinque anni due appartamenti sono sfitti e nell’ultimo conteggio che ho ricevuto mi sono accorto che le spese da cinque anni vengono calcolate maggiorando i millesimi di tutti gli appartamenti abitati; questo può dipendere dai due appartamenti sfitti? la percentuale delle spese di riscaldamento degli appartamenti sfitti è per il cinquanta per cento dei millesimi a carico dei proprietari. La domanda che le rivolgo è questa: è normale questo metodo? e se no, in che modo posso procedere per recuperare i soldi che ho pagato in più? La ringrazio tanto per la risposta che vorrà darmi e Le porgo cordiali saluti

Egregio lettore, buona sera.

Intanto bisognerebbe leggere il regolamento di condominio contrattuale, se esistente, per capire se c’è qualche clausola di esenzione in tal senso, dato che lei parla di tabella millesimale riscaldamento.

Se nulla dovesse risultare non so come può l’amministratore esentare gli appartamenti sfitti e/o disabitati dalle spese di riscaldamento ridistribuendo quei valori millesimali sulle tabelle degli altri condomini………..

E’ una palese violazione dei diritti degli altri condomini sui quali la legge non gli consente di incidere, per cui è bene pretendere il ricalcolo a pena di denunzia.

Prima di dare corso a qualsiasi azione è bene colloquiare con l’amministratore per capire fino in fondo se è stato commesso o meno un abuso arbitrario e continuato.

cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Divisione parti ritenute comuni Successivo Calano i mutui erogati del 13%

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.