Ripresa delle compravendite nella prima metà del 2013 in Emilia Romagna

Il mercato immobiliare residenziale in Emilia Romagna  nella prima metà del 2013 è stato contrassegnato da segnali di vivacità nelle transazioni, secondo il dossier del Centro Studi di Casa.it.

Compravendite in su da Bologna a Forlì – Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, infatti, nel solo secondo trimestre 2013 le compravendite sono cresciute in tutte le province con percentuali a doppia cifra, con la sola eccezione di Rimini. Tra le città capoluogo, spicca il risveglio registrato a Bologna (+31,8%), Modena (+32,2%), Parma (+24,5%), Ravenna (+25,2%) e Forlì (+12,3%), mentre Rimini è rimasta al palo con un -0,7%.

Prezzi alti a Bologna e Rimini– Guardando all’andamento dei prezzi, dalle rilevazioni relative a ottobre 2013 arriva l’ennesima conferma di Bologna e Rimini come le città dove il mattone spunta le quotazioni più alte sia di offerta sia di domanda.

Nel capoluogo regionale, malgrado un calo nelle valutazioni in offerta che a ottobre ha raggiunto il -6% rispetto a inizio 2013, il prezzi richiesti da chi vende rimangono sopra i 3.000 Euro al metro quadro, mentre i prezzi di chi cerca casa risultano inferiori del 12%. Il Key Market Price suggerito da Casa.it, ovverosia il punto d’incontro ideale tra domanda e offerta, si colloca a 2800 Euro al mq. A Rimini, invece, nei primi 9 mesi dell’anno i prezzi all’offerta sono calati del 4% e la forbice che separa le quotazioni di chi vende e di chi compra è di circa l’8%. Il Key Market Price per concludere la compravendita si posiziona intorno ai 3000 Euro al mq.

Valutazioni ridotte a Ferrara e Reggio Emilia – Al capo opposto in termini di costosità degli immobili si collocano Ferrara e Reggio Emilia.

Nella città estense, la diminuzione dei prezzi medi offerti rispetto a gennaio 2013 è stata del 7,4%, mentre la distanza che separa le valutazioni dei venditori dalle richieste dei potenziali acquirenti è di circa il 12%. Il valore del Key Market Price si colloca vicino ai 1750 Euro al mq.   A Reggio Emilia i prezzi offerti da gennaio a settembre sono scesi del 6,5%, mentre i prezzi delle richieste restano inferiori di circa il 10,5%. Il Key Market Price in questo caso si colloca vicino ai 1600 Euro al mq.

 

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Apertura friggitoria nei locali sottostanti Successivo Dai 6 ai 7 mesi per vendere casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.