Ripartizione spese scale e ascensori

Egregio Geometra TERRACCIANO, mi permetto di porle un quesito sulla ripartizione delle spese relative all’energia elettrica che serve ad illuminare le scale e a far funzionare l’ascensore del mio condominio. Al nostro regolamento di condominio, di tipo contrattuale, sono allegate diverse tabelle  millesimali tra le quali una riguarda  esclusivamente la ripartizione delle spese per la manutenzione delle scale ed ascensore. Il nostro amministratore fino ad ora ha ripartito la spesa per la pulizia scale, la corrente elettrica  per illuminare le scale e per far funzionare l’ascensore in base alla tabella della proprietà generale, mentre io sostengo che la ripartizione di tali  spese  deve essere fatta in base alla specifica tabella millesimale relativa alla manutenzione delle scale e dell’ascensore, anche in ottemperanza al codice civile che sulla ripartizione delle spese condominiali dice che bisogna seguire  il criterio dell’uso secondo il quale “se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne”. La  ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti. Ciro.

Egregio signor Ciro, buon giorno.

Lei ha accennato al regolamento di condominio di natura convenzionale, meglio conosciuto come regolamento contrattuale, per cui, le tabelle millesimali, oltre ad essere allegate allo stesso, sono state elaborate, da un mio collega geometra ritengo, in nome e per conto  dell’unico originario proprietario, in maniera tale da riguardare le varie ripartizioni delle spese  e servizi comuni esistenti nel condominio ove lei si pregia di risiedere.

Oltre a ciò, se si legge attentamente il regolamento, ci dovrebbero essere tutti gli articoli che riguardano la ripartizione delle spese, articoli che non danno adito ad alcun dubbio, pertanto,  sicuramente sono state previste la tabella per le scale (manutenzione ordinaria-pulizia e illuminazione), la tabella per la manutenzione ordinaria dell’ascensore,  per l’uso dello stesso e per le spese di energia ecc. tabelle che sono state elaborate secondo l’ex. Art. 1124 del codice civile.

Detto questo c’è da chiedersi: l’amministratore ha letto il regolamento?

Secondo il mio parere, assolutamente no, l’ha proprio IGNORATO.

Non è l’unico caso, infatti per far applicare il regolamento bisogna che qualcuno glielo faccia osservare, come?

Contestando a viva voce il modo di gestire il condominio!!!

Ecco, gli contesti la sua superficialità professionale/gestionale e gli faccia presente che in presenza di un regolamento contrattuale non c’è assolutamente prassi consolidata, per cui in qualunque momento glielo si faccia presente, da quel preciso momento deve ottemperare al dettato del regolamento.

Per i  bilanci approvati in maniera errata, è bene sapere che non c’è nulla da fare, ma per quello in corso certamente si.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Precedente Condomini morosi..chi deve pagare? Successivo Spese condominiali

Un commento su “Ripartizione spese scale e ascensori

  1. domenico il said:

    ma se in un condominio è posto un solo contatore enel sia per le luci scale che ascensore e autoclave, le spese energia elettrica come deve essere ripartitain considerazione che le tabelle millesimali nulla prevedono per le ridette spese se non una tabella B1 – scale – che è composta dalla somma del 50% millesimi di proprieta’ ed il restante 50% in proporzione all’altezza.
    grazie per la risposta che mi vorrà inviare e buon lavoro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.