Rinnovato il Fondo per giovani coppie

Rinnovato il fondo per i mutui per le giovani coppie, con la firma tra il ministro per l’integrazione Cecile Kyenge e il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli  con una maggiore dotazione: 70 milioni, e condizioni d’accesso semplificate.

Accesso alla prima casa più facile –  Si intende così agevolare l’acquisto della prima casa in particolare per i nuclei con basso reddito e con rapporto di lavoro atipico.

Dedicato a giovani coppie o a genitori single – con figli minori, con priorità per quelli non occupati  a tempo indeterminato. Possono accedere al fondo anche i titolari di un contratto di lavoro atipico. Fra i requisiti richiesti: età inferiore ai 35 anni, con un reddito Isee complessivo non superiore ai 40mila euro.

Il fondo avrà una dotazione patrimoniale iniziale di 50 milioni, incrementata di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015 per un totale di 70 milioni

Il mutuo non deve superare i 200mila euro –  Per accedere al fondo è indispensabile che il mutuo non superi i 200mila euro e i destinatari potranno beneficiare di una copertura pubblica fino a un importo non superiore a 75 mila euro.

I mutui potranno essere sottoscritti con un tasso, al momento della stipula, non superiore al tasso effettivo globale medio sui mutui, pubblicato trimestralmente dal Ministro dell’economia.

Potranno effettuare le operazioni di erogazione dei mutui garantiti dal fondo le banche e gli intermediari che aderiranno all’iniziativa. La lista delle banche aderenti sarà pubblicata sul sito dell’Abi www.abi.it e su quello del Dipartimento della gioventù www.gioventu.gov.it.

 

 

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Meno mutui nella seconda metà dell'anno Successivo A Napoli ribassi del 3%

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.