Revoca e nomina amministratore

Gentile geometra, Che cosa succede se al momento della revoca/nomina dell’ amministratore : l’amministratore viene riconfermato da 4 condomini con 450 millesimi e 2 condomini con 250 millesimi revocano il suo mandato e 3 condomini sono assenti(quindi manca il loro voto). L’amministratore rimane in carica? come dobbiamo comportarci .Eventualmente successivamente lo stesso amministratore può essere rieletto? cordiali saluti

Buon giorno.

La maggioranza numerica, nel caso esposto, di 6 condomini presenti, è pari a 4, questi 4 devono, volente o nolente, rappresentare almeno 500 millesimi, nel caso esposto non avendo la doppia maggioranza, in quanto la maggioranza numerica rappresentava solo 450 millesimi,  l’amministratore rimane con i pieni suoi poteri in PROROGATIO IMPERI, fino a quando non gli si chiederà, ai sensi dell’art. 66 DD.AA. c.c. di convocare l’assemblea straordinaria per la sua revoca.

Buona giornata

Geom. Terracciano

 

Precedente Uso esclusivo giardino Successivo Revoca amministratore

6 commenti su “Revoca e nomina amministratore

  1. Mariangela il said:

    Gentile geometra,dovrei mandare una raccomanda all amministratore per chiedere un assemblea straordinaria per le dimissioni dello stesso,inoltre vorrei che verbalizzasse un problema che stiamo avendo,con dell acqua che mi entra nel garage,e che finora non viene preso in considerazione dai proprietari,nonostante gli sia stato detto in assemblea.ci tengo a puntualizzare che l amministratore in questione e uno dei condomini.mi potrebbe gentilmente dare una bozza di scrittura.la ringrazio e le porgo I miei saluti

    • PER Mariangela
      Gentilissima signora Mariangela buon giorno.
      Lei, da sola, NON può chiedere all’amministratore di convocare l’assemblea straordinaria, occorre, per Legge, che due condomini o più, espressione di almeno 167,00 millesimi, inviino la richiesta all’amministratore, per raccomandata a/r, specificando quali argomenti porre all’Ordine del Giorno.
      Nel caso l’amministratore dovesse rispondere **PICCHE**, ovvero NON rispondere, allora si procede con l’AUTOCONVOCAZIONE.
      Le consiglio, trattandosi di amministratore INTERNO, di contattarlo, a prescindere dai rapporti intercorrenti e di esporgli quali sono le sue esigenze.
      Indubbiamente c’è bisogno di una Perizia tecnica per stabilire cause e rimedi per le infiltrazioni di acqua che subisce nel box.
      Detto questo se lei è in grado di assicurarsi prima – durante e poi le maggioranze di condomini per REVOCARE l’amministratore, me lo comunichi così provvederò a guidarla nell’iter procedurale, questo perchè da sola non va da nessuna parte, semprechè non agisca per vie giudiziali semprechè ci siano i presupposti, per questo è quanto mai opportuno rivolgersi all’avvocato.
      Cortesemente, se vuole, mi tenga informato, cordialità
      Geom. Oreste Terracciano

  2. caro geometra le chiedo se posso pulire io la scala del mio condominio sono due piani e io mi sono proposta di pulirla io al posto dell’ impresa visto che ho costi elevati di condominio x ridurre un po le spesa il mio è il 2 piano ma il mio coinquilino non vuole preferisce un impresa io più millesimi posso impormi a farla io grazie paola

    • PER paola
      Gentilissima signora Paola buon giorno.
      Purtroppo le devo dire che senza l’accordo dell’altro condomino NON può e NON deve pulire le scale al posto della ditta che garantisce con la dovuta assicurazione il proprio personale, pertanto non è una questione di valore millesimale ma di sicurezza.
      Meglio soprassedere.
      Cordialmente
      Geom. Oreste Terracciano

  3. Cinzia il said:

    Bongiorno. Mi chiamo Cinzia sono proprietaria io e mio marito di un appartamento sito in una parazzina di soli 2piani. Con a piano terra un negozio abbandonato da circa 10 anni di cui non sappiamo chi è il proprietario, e al secondo piano sono 2 condomini.
    Volevo sapere visto che non abbiamo nessun amministratore come possiamo fare noi a rintracciare il proprietario del negozio? Perché fino ad oggi per le piccole manutenzioni abbiamo provveduto a fare noi ma adesso abbiamo bisogno di rifare l’impianto fognario e nessuno vuole pagare per lui perché si tratta di una cifra più consistente. Grazie confido in una risposta celere. Cinzia

    • PER Cinzia
      Buon giorno gentilissima Cinzia, si rechi, munita dei suoi dati catastali risultanti dal Rogito,prima all’AGENZIA del TERRITORIO, CATASTO e poi faccia pure una visura ipotecaria presso la CONSERVATORIA DEI REGISTRI IMMOBILIARI, solo così, con costi sostenibili, può ottenere l’informazione, diversamente, unitamente all’altro condomino, si rechi da un avvocato civilista.
      Cordialmente
      Geom Oreste TERRACCIANO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.