Quando il mutuo è condominiale

Quando il mutuo viene acceso da un intero condominio. All’interno dei condomini si effettuano molto spesso  opere di manutenzione straordinaria ed importanti lavori di ristrutturazione delle parti comuni.  Ecco allora che la soluzione  perfetta per affrontarli è il mutuo condominiale.

Come funziona il mutuo condominiale – Anche per i condomini oggi è possibile richiedere un mutuo, la richiesta deve essere fatta all’unanimità dall’assemblea condominiale, non sono ammessi voti contrari. L’unanimità è richiesta anche per tutte le condizioni del contratto di mutuo, dalla cifra da richiedere, alla periodicità delle rate del rimborso, alle condizioni del tasso di interesse, alle spese accessorie per l’accensione del mutuo.

La parte comune ipotecata – La garanzia richiesta dalla banca di solito è la parte comune del condominio, sulla quale viene accesa un’ipoteca che può essere l’androne, il cortile, il giardino, i vani tecnici, ecc..  Si possono anche stipulare mutui chirografari,  sulla garanzia di una firma, quella dell’amministratore, che rappresenta la totalità dei condomini. Molto  richiesta è però una fideiussione.

Condizioni mutuo – Le condizioni per richiedere un mutuo sono diverse a seconda dell’istituto di credito, ma in genere valgono le stesse regole che si applicano al prestito a privati, inclusa la possibilità di trasferire il debito ad un altro istituto di credito. Poichè sono minori le garanzie offerte, gli importi finanziati di solito si aggirano  intorno ai 100.000 euro. La durata non è in genere superiore ai 72 mesi (6 anni). I tassi applicati sono pertanto più simili a quelli di un prestito a lungo termine che a quelli di un mutuo vero e proprio e possono essere fissi, variabili o misti, questi ultimi assai conveniente in quanto bilanciano pregi e difetti dei primi due.  Le spese per il rimborso del mutuo saranno infine ripartite tra i condomini in base ai millesimi di proprietà, trattandosi di un intervento relativo a un bene comune.

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Cresce l'appeal del mattone straniero Successivo Suddivisione debito condomino insolvente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.