Pulizia in condominio normativa

Gen.le sig.Terracciano, sono un torinese che abita in un condominio di 4 piani, ( per un totale di 9 inquilini).
Le pongo la seguente domanda circa la pulizia delle scale: esiste una tabella  per calcolare la pulizia scale in riferimento al proprio piano di  abitazione? oppure il calcolo lo si fa per millesimi?( però non sò come….) il tutto nasce dal fatto che l’inquilino del pian terreno pretende una  riduzione, invece fin ora abbiamo sempre pagato per famiglie…..

Inoltre abbiamo installato l’ascensore solo in primavera….ma gli utilizzatori sono solo 2 famiglie in tutto lo stabile ( una al 3 e l’altra al 4° piano), in questo caso il calcolo della pulizia scale segue quale  normativa?
Grazie per la disponibilità offerta.
Distinti saluti

Egregio signore, buonasera.

La pulizia delle scale in un condominio si ripartisce con apposita tabella  millesimale, la quale tabella tiene anche conto dell’altezza dei piani dal piano terra, laddove, invece, dovesse esistere la sola tabella millesimale  di proprietà, in tal caso la tabella virtuale delle scale bisogna ricavarla
con un semplice calcolo matematico.
Infatti la spesa per la pulizia si ripartisce  secondo il disposto dell’art. 1124 del codice civile, ovvero metà per millesimi di proprietà e metà per altezza del piano applicando i coefficienti di piano, i quali sono : 0 per piano terra – 1 per primo piano – 2 per secondo piano e così via.
In mancanza anche delle tabelle millesimali di proprietà, si può ripartire metà della spesa per la rendita catastale di ogni unità immobiliare e per l’altra metà per numero di gradini.
Lo stesso dicasi per l’ascensore, la spesa da ripartire segue la stessa logica, soltanto che nel caso da lei esposto, trattandosi di soli due utilizzatori, allora bisognerà anche riparametrare la tabelle millesimale se esistente.
Indubbiamente bisogna avere cognizione di causa per procedere correttamente.
La ripartizione per famiglia della pulizia delle scale e dell’illuminazione delle stesse è soltanto un ripiego per non affrontare seriamente il problema.
Cordialmente

Geom. Oreste Terracciano

Precedente Parcheggio seconda auto in cortile Successivo Tempi convocazione assemblea e revoca amministratore

3 commenti su “Pulizia in condominio normativa

  1. silvana il said:

    Vorrei avere delle informazioni,abito in un condominio composto da quattro famiglie e per effettuare la pulizia delle scale abbiamo deciso da noi di fare dei turni settimanali, dove ognuno incomincia dal suo piano di abitazione fino a giu’. esempio chi abita al 1° piano si fa’ solo da li’ fino a giu’, chi abita al 2° fin giu’ e via di seguito. Io abito al 2° piano e sul mio pianerottolo abita un’altro inquilino. La mia porta di casa è vicino alle scale e precede la loro porta che è piu’ interna dove io non passo. Vorrei sapere quando è il mio turno devo incominciare a pulire dalla mia porta di entrata fin giu’ o devo anche pulire da quella del mio vicino? Grazie.

  2. caterina il said:

    Abito in un condominio di tre piani più il terrazzo, di cui sono proprietari i tre inquilini del palazzo ….ma pretendono che x la pulizia della scala chi abita all ultimo piano debba iniziare a pulire dal terrazzo in giù .mentre gli altri dal secondo in giù e dal primo in giù. …..ma se siamo tutti proprietari del terrazzo penso che dovremmo iniziare a pulire tutti dal terrazzo allo stesso modo

    • oreste terracciano il said:

      PER CATERINA
      Gentile Caterina buon giorno.
      Le regole si DELIBERANO in assembea, così vuole il codice civile e il senso di democrazia, pertanto nessuno può imporre ad un altro come deve o non deve eseguire un servizio condominiale, come quello delle puizia scale e parti comuni.
      Se il terrazzo è COMUNE a tutti, la turnazione, sarebbe più corretto di parlare di turnazione, deve essere concepita in maniera tale che ogni condomino di piano, a giorni alterni, pulisca anche il terrazzo, terrazzo che, a mio parere, andrebbe spazzat soltanto una volta al mese.
      Si faccia rispettare e pretenda che le regole vengano approvate a maggioranza in ASSEMBEA dove deve essere tutto trascritto sul registro dei verbali, probabimente qualcuno dimentica di vivere in un CONDOMINIO.
      Saluti
      Geom. Terracciano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.