Prestiti: i giovani li chiedono per l’auto usata e per ristrutturare casa

Gli under 30 si indebitano per comprare l’auto usata, per  far fronte alla crisi e per ristrutturare casa.

Quelli della “generazione 1.000 euro”, spendono gran parte delle loro entrate per rimborsare i prestiti contratti. Passati sotto la lente dell’indagine condotta dal comparatore Facile.it (http://www.facile.it/prestiti.html) in collaborazione con Prestiti.it (www.prestiti.it), che ha preso in esame oltre 50.000 richieste di prestito personale presentate in Italia da gennaio a luglio 2013.  Le domande di prestito personale richiesti dagli under 30 rappresentano quasi il 16% delle domande di prestito personale (15,7%).

Dall’auto alla casa – La maggioranza dei ventenni vuole un finanziamento per comprare l’auto, ma usata (31,8% dei prestiti totali richiesti) o per avere liquidità con cui affrontare spese varie, magari impreviste (16,5%). Dato poi che comprare casa è sempre più difficile, molti scelgono di ristrutturare quella in cui abitano (magari con i genitori) e allora al terzo posto fra le finalità per cui i giovani si rivolgono a banche e finanziare ecco la ristrutturazione di immobili (9,3%). Al quarto posto (8,4%), al nono quelli per l’acquisto di un immobile (2,2%).

«Chi ha oggi meno di 30 anni – dichiara Lorenzo Bacca, Responsabile Business Unit Prestiti dei due broker online – deve fare i conti con una situazione economica molto diversa rispetto a quella vissuta dai genitori. Per fortuna, però, le nuove generazioni hanno una maggiore consapevolezza delle possibilità offerte dal credito al consumo, inteso non come strumento per condurre una vita al di sopra delle proprie possibilità, ma per vivere con maggiore serenità le spese da affrontare».

Uomo, 26enne – I giovani che chiedono un finanziamento sono per il 75% uomini, di 26 anni, che mirano ad ottenere un finanziamento pari a 9.650€. Lo stipendio medio è pari a 1.470€ e la durata del piano di ammortamento preferita è pari a 55 rate, vale a dire 4 anni e 8 mesi.

Non sorprende che le regioni in cui le richieste di prestito presentate dagli under 30 sono più alte siano anche quelle in cui trovare un impiego è più semplice. Naturalmente al Nord, dalla  Lombardia dove i giovani che cjiedono un prestito sono (18,4%), al Veneto (18,2%), al Trentino Alto Adige il 18,1% , al Piemonte  (17,1%).

 

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Voci spese condominiali Successivo Contatori divisionali acqua potabile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.