Potatura pino piantato nel giardino in uso esclusivo

Gentile Signor Terracciano

ho un quesito da porgerle, ho un condomino che all’interno della sua proprietà ha un pino ( molto grande) e per la sua manutenzione pretende che gli altri condomini partecipino alle spese in quanto sostiene che si tratta di una piante protette, secondo Lei è lecita questa richiesta?

La ringrazio anticipatamente. Antonio

Egregio signor Antonio, buona sera.

Il condomino che gode dell’uso esclusivo del giardino non ha alcun titolo per pretendere dagli altri condomini una partecipazione alle spese di manutenzione per il semplice fatto che il pino contribuisce a valorizzare il decoro architettonico dell’edificio, così come gli altri condomini non hanno alcun titolo per intervenire sulla manutenzione del giardino stesso.

Si dà il caso che il proprietario del giardino potrebbe anche decidere, ad un certo punto, di creare una pavimentazione per uso parcheggio eliminando di fatto il giardino.

C’è una isolata sentenza della Cassazione, la n. 3666 del 18.4.1994, la quale stabilì che alle spese di potatura degli alberi di alto fusto, piantati nei giardini in uso esclusivo, dovessero partecipare tutti i condomini, ma la sentenza si riferiva a piante ornamentali, di “”pregio””, non certamente ad un pino, il quale, con le sue radici DEVASTANTI è capace di buttare giù un muro di cemento armato, come accaduto a Taranto.

Cordialmente

Geom. Oreste Terracciano

Precedente Amministratore scorretto e negligente Successivo Pagamento lavori non deliberati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.