Pericolosità alberi in giardino

Gent.mo Dottor Terracciano,

sottopongo alla Sua cortese attenzione una questione che ha scatenato delle liti all’interno del mio condominio .

In sede di assemblea i condomini avevano messo all’ordine del giorno la questione “sicurezza delle piante” del giardino condominiale. Si procedeva sottoscrivendo l’impegno ad ascoltare il parere di un esperto che avesse valutato la pericolosità o meno degli alberi in questione, valutandone eventuale potatura.

Senza aver ascoltato il parere dell’esperto in questione, l’Amministratore di sua iniziativa ha proceduto all’abbattimento dell’albero di limoni facente parte del giardino condominiale da oltre 25 anni e dei restanti alberi di più piccolo taglio,anch’essi proprietà condominiale.

Noi , condomini contrari a tale decisione, vorremmo rivalerci sull’amministratore per non avere rispettato la volontà condominiale.

E’ possibile procedere in tal senso?Se sì qual è la procedura cui attenerci per ottenere un risarcimento per il danno anche di natura ambientale, dal momento che l’albero aveva funzione di abbellimento  per il condominio tutto.

Ringraziandola per l’attenzione resto in attesa di un Suo cortese.

Gentilissima signora, buonasera.

Ho letto con attenzione la sua e mail e quanto deliberato dall’assemblea, quindi regolarmente trascritto sul REGISTRO dei verbali, quest’ultimo particolare è essenziale per eventualmente procedere legalmente, per cui le rispondo che se incombeva un reale pericolo di sradicamento degli alberi, con danni consequenziali a persone o cose, l’amministratore aveva l’obbligo giuridico di intervenire a prescindere dalle decisioni assembleari.

Questo aspetto è fondamentale, perché l’amministratore potrebbe far valere questa tesi, la quale sarebbe favorevolmente accolta dal giudice.

Lei, e chi come lei perorava la nobile causa sa effettivamente come si sono svolti i fatti, quindi se si ritiene dalla parte della ragione, non deve fare altro che rivolgersi al giudice di pace con un ATTO di citazione nei confronti dell’amministratore.

ATTO di citazione che può presentare lei senza l’ausilio di un avvocato.

Saluti cordiali

Geom. Terracciano Oreste

Precedente Regole condominiali Successivo Questioni riguardo all'assemblea condominiale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.