Parcheggio su marciapiede condominiale

Salve, vorrei un parere se è possibile. Abito da almeno 38 anni su un palazzo di sette famiglie, finora non abbiamo avuto nessun problema. Purtroppo in questo palazzo non ci sono garage per tutti, una famiglia sprovvista di garage siamo noi. Il problema è che, abbiamo due moto d’epoca e quattro bici e non sappiamo dove metterle e per evitare che si bagnino con il tempo brutto,usufruiamo del
marciapiede condominiale che giro intorno al palazzo e coperto per alcune parti
dai balconi. Un inquilino che, possiede il garage e ragiona da egoista, sta scrivendo diverse lettere al ns amministratore per far liberare il marciapiede.
Altri inquilini hanno il ns stesso problema, la domanda è: possiamo continuare
ad usufruire di questo marciapiede? Altri inquilini che hanno il garage non ci hanno mai detto nulla.. Nel ns. palazzo inoltre c’è anche un locale dove ci sono: autoclave e contatori dell’acqua ed ha uno spazio che volendo d’inverno possiamo parcheggiare le ns. bici lì per evitare che quest’ultime rimangono sui
marciapiedi..ma anche qui quell’inquilino si oppone, come dobbiamo comportarci? Rimango in attesa, grazie per la sua attenzione. Inquilino disperato!!!
Gentile lettore, buona sera.
Queste recentissime sentenze: (Cass., sez. II, 15 giugno 2012, n. 9875)(Cass. 30 aprile 2014 n. 9522):
<<…Non costituisce violazione della fondamentale regola paritaria dettata dall’art. 1102 c.c. un uso più intenso della cosa da parte del partecipante, che non ne alteri la destinazione nei casi in cui il relativo esercizio non si traduca in una limitazione delle facoltà di godimento esercitate dagli altri condomini”, fermo restando che “per quanto attiene, in particolare, ai cortili, ove le caratteristiche e le dimensioni lo consentano ed i titoli non vi ostino, l’uso degli stessi per l’accesso e la sosta dei veicoli non è incompatibile con la funzione primaria e tipica di tali beni>>.
FANNO AL CASO SUO a mio parere.
In pratica deve dire al condomino che si oppone, che lei non altera mica la destinazione del marciapiede, infatti marciapiede è e marciapiede rimane, cerca soltanto di parcheggiare riferendosi all’articolo 1102 del codice civile, per cui il parcheggio di moto e bici non è incompatibile con la funzione primaria del marciapiede, anche perché non sono marciapiedi che vengono utilizzati in maniera continuativa durante la giornata.
Lasci perdere il locale autoclave, lì, certamente NO.
Cordialità
Geom. Terracciano
Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Concesso il 10% in meno del mutuo richiesto Successivo Condominio composto da soli tre partecipanti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.