Occupazione scale comuni

Gent.mo Dott. Terracciano,  le scrivo in merito ad un problema riscontrato all’interno della mia scala condominiale da quando un inquilino ha fatto del suo immobile una casa vacanza.

Il proprietario sopra menzionato ha l’abitudine di lasciare la biancheria usata e pulita riposta in sacchi nel vano sottoscala senza alcuna autorizzazione del palazzo per diversi giorni.

L’amministratore oltre a redarguirlo ogni volta non procede nei suoi confronti nè ad alcuna rimozione.

Cosa dovrebbe fare effettivamente l’amministratore in questi casi e cosa i condomini? Grazie, Mariangela M.

Gentile lettrice Mariangela, buon giorno.

Il malcostume, legato alla cattiva educazione, costituisce una costante nei condominii in genere, per cui, in funzione di detti incivili comportamenti, l’amministratore, custode delle parti comuni, si trova spesso nell’impossibilità di arginare il fenomeno, in quanto ogni intervento verbale, ma anche scritto, lascia il tempo che trova.

Quindi deve, gioco forza, fotografare, nel senso letterale della parola, l’abuso e rivolgersi al giudice transitando dallo studio di un avvocato.

Non c’è altra soluzione visto che si tratta, da quello che leggo, di biancheria di proprietà del condomino e non di materiale di risulta.

L’argomento si può portare in discussione in assemblea e decidere il da farsi.

Cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Accuse di stillicidio Successivo Utilizzo giardino condominiale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.