Mutui: riaperto il rubinetto del credito

I mutui per l’acquisto delle abitazioni sono aumentati del 31,2% nel 2014 nei primi undici mesi dell’anno che si è appena concluso, rispetto al 2013.

Mutui in aumento rispetto al 2012-2013 – Ad evidenziarlo è un’indagine dell’Abi su un campione composto da 84 banche, che rappresenta circa l’80% della totalità del mercato bancario italiano, che rileva come tra gennaio e novembre 2014 l’ammontare delle erogazioni di nuovi mutui è stato pari a 22,465 miliardi di euro rispetto ai 17,123 miliardi dello stesso periodo del 2013. L’ammontare delle nuove erogazioni di mutui nel 2014 è anche superiore sia alla quantità di mutui erogati nei primi undici mesi del 2012, quando si attestarono sui 18,794 miliardi di euro sia già ai finanziamenti stanziati nell’intero 2013 (19,085 miliardi di euro) e nell’intero 2012 (20,712 miliardi di euro).

Avanza il tasso variabile – Sono in aumento soprattutto i mutui a tasso variabile che rappresentano, nei primi undici mesi del 2014, oltre il 78% del totale dei nuovi mutui, rispetto al 77% nello stesso periodo del 2013 e del 70% nei primi undici mesi del 2012.

Real Estate Concept. Abstract house with calculator

Precedente Confabitare: difficile anche il 2015, dopo il calo del 2014 Successivo Manutenzione straordinaria balconi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.