Mattone, la ripresa è dietro l’angolo?

Finalmente segnali di speranza per il mattone. Dopo tre anni di calo costante, la domanda per l’acquisto e l’affitto di immobili, nel 2013, è finalmente tornata a crescere.

Crescono domanda ed offerta di compravendite – Secondo un’analisi del Centro Studi di Casa.it,  a dicembre la domanda per le compravendite è aumentata del 6%, mentre l’offerta è salita del 13% rispetto a gennaio 2013. La domanda di case in acquisto è aumentata di più a Milano (+4,5), Napoli (+3,9) e Roma (+3,6) mentre l’offerta cresce soprattutto a Genova (+13,5%), Cagliari (+12,6) e Palermo (+11,2%).

Ci sono poi quartieri che hanno registrato più di altri un crescente interesse della domanda per l’acquisto, come ad esempio i quartieri Isola (+12,2%) e Ticinese (+5,8%) a Milano, Prati (+10,5%) e Ostiense-Libia (+7,8%) a Roma, Fiumara (+5,8%) e Levante (+5,7%) a Genova.

Prezzi in calo del 9,7% – Sul fronte dei prezzi offerti è stato registrato un calo, in media, del 9,7%, che a seconda della tipologia di abitazione va dai 2.400€/mq ai 3.000€/mq, mentre il prezzo della domanda resta più basso di circa 13 punti percentuali e si attesta, in media, a circa 2.300€/mq. Il gap tra prezzi di offerta e di domanda è maggiore con gli immobili più piccoli mentre si riduce nel caso di immobili più grandi, oltre i 120 mq.

“Seppur in un quadro congiunturale negativo, unito ad una politica fiscale confusa, stiamo assistendo ai primi segnali per un concreto punto di svolta del mercato che attendevamo da tempo” afferma Daniele Mancini, Amministratore Delegato di Casa.it. “Nonostante la crescita sia dovuta in parte a un ribasso dei prezzi di vendita e dei canoni combinato a un aumento dell’offerta, e non ad una ripresa della disponibilità di spesa,  questo rappresenta sicuramente un segnale positivo per chi vende e chi acquista in un quadro che auspichiamo possa migliorare ulteriormente nel 2014”.

Affitti più richiesti del 5,3%– Alla fine del 2013 la domanda è cresciuta del 5,3% a fronte di un aumento dell’offerta dell’8,4%. Le città in cui l’offerta ha subito il rialzo maggiore sono Genova (+11,5%), Palermo (+10,4%), Bologna e Firenze (+8,9%), mentre la domanda è aumentata in misura più consistente a Napoli (+9,4%), Palermo (+8,5%) e Firenze (+7,6%).

Canoni in discesa – I canoni richiesti dai locatori sono scesi dell’11,6% in media – Cagliari (-12,5%), Bari (-10,5%) e Bologna (-7,9%). – mentre quelli offerti dai potenziali inquilini a gennaio 2014 hanno registrato un calo del 9,1% rispetto a gennaio 2013.

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Regolamento condominiale imposto Successivo Concetto di condomino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.