Manutenzione straordinaria balconi

Eg. Sig. Oreste Terracciano, mi permetto di importunarLa per sottoporLe il mio quesito:

Sono proprietario di un appartamento in un condominio di 32 unità abitative. L’assemblea condominiale, nella seduta  del 13.12.13, cui non ho preso parte, ha deliberato all’unanimità, con 518,85/1000 del valore totale, millesimi validi, di “effettuare lavori di manutenzione straordinaria dei balconi, con la installazione di nuove fioriere al posto di quelle esistenti”, perchè si sono staccati pezzi di cemento da qualcuna di esse e da qualche balcone.  Il costo tot. dei lavori è stato deliberato, nella stessa assemblea, di ripartirlo in 10 rate mensili, a partire dal gennaio p.v. Il mio quesito é: dal momento che i balconi del mio appartamento e le fioriere con cui formano un corpo unico, così come quelli di altri condomini,  non presentano segni di usura, nè rischi di distacco di cemento, in una parola sono funzionali e non necessitano di sostituzione, posso io impugnare la decisione assembleare? Grazie Distintamente

Egregio lettore, buon Anno.

Sa perchè sarebbe inutile l’impugnazione?

Perchè i balconi così strutturati fanno parte integrante del decoro architettonico dell’edificio, infatti sono lavori che saranno ripartiti per tabella millesimale di proprietà e non direttamente al proprietario del singolo balcone.

Pertanto l’assemblea poteva deliberare la ristrutturazione e la modifica.

Cordiali saluti

Geom. Oreste TERRACCIANO

Leggi per approfondire il problema su facebook

Precedente Mutui: riaperto il rubinetto del credito Successivo Installazione barra automatizzata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.