Lavori non deliberati dall’assemblea

Ciao Oreste, Ti volevo chiedere questa informazione: In un condominio hanno fatto dei lavori di tinteggiatura interni dove sono tutti d’accordo tranne uno, ora mi hanno chiesto una riunione straordinaria per deliberare questi lavori e far pagare anche il dissenziente. È possibile deliberare a posteriori dei lavori eseguiti e farli pagare anche al dissenziente?

Ciao, amico amministratore.

Nel condominio di cui parli, da quello che leggo, sono stati eseguiti lavori di pitturazione NON DELIBERATI dall’assemblea e sicuramente in NERO, per cui se così fosse non prestarti ad alcuno gioco anomalo, in quanto il dissenziente ha ragione da vendere.

I lavori vanno proposti in assemblea, vanno discussi dalla stessa, vanno appaltati seguendo tutto l’iter procedurale per appaltare i lavori (specie di gara di appalto), perchè solo così ognuno potrà essere chiamato a versare la sua quota.

Tu, caro amministratore, non puoi avallare una situazione nata da un accordo tra condomini, quindi declinerai l’invito a convocare l’assemblea per approvare un lavoro eseguito al di là del codice civile.

Nessuno può sostituirsi all’assemblea, solo nel caso di lavori urgenti ed improcrastinabili può agire anche un solo condomino per eliminare subito il pericolo, ma non in altri casi, e la pitturazione ordinaria non rientra sicuramente nei lavori urgenti ed improcrastinabili.

Ciao

Oreste

Precedente Recesso da contratto di pulizie Successivo Ripartizione spese tra nuda proprietà e usufrutto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.