Lavori in condominio

Egr. Geometra Terracciano
Avevo provato a contattarla sul sito
ABC risparmio per avere dei chiarimenti. Vivo in un condominio di 8 appartamenti, costruito circa 12 anni fa. Il lavoro  di tinteggiatura è stato fatto scarso per cui sono necessari dei lavori di manutenzione straordinaria. Faccio presente che non c’è un amministratore in quanto le spese ordinarie (luce e qualche riparazione) sono state fatte nel
senso bonario. Ho chiesto alcuni preventivi per tali lavori (es. la tinteggiatura va fatta con spatolato, previa sverniciatura di quella esistente, trattamento con antimuffa, posa della rete per le mini crepe, fondo e vernice) la cui cifra si aggira sui 60-70.000 €. Su 8 condomini, 6 saremmo d’accordo, 1
incerto in quanto sostiene che vi abita solo d’estate, 1 contrario per motivi economici. Faccio presente che quest’ultimo 3-4 anni fa è stato contrario perché doveva vendere e non ha versato la sua quota (70-80 €) per il coprimuro di recinzione di confine con un altro condominio; inoltre sostiene che un eventuale amministratore non lo può obbligare. Ci sono problemi per il fisco,
in mancanza di un amministratore? Se lo ritenesse opportuno potrei inviarLe successivamente anche delle foto sullo stato esterno del condominio. Cosa consiglia al riguardo? Qualora qualche condomino dovesse avere dei danni (es. umidità interna) a causa delle cattive condizioni della tinteggiatura esterna, può citare in giudizio gli altri? Intanto La ringrazio per le eventuali risposte che riterrà opportuno. Nel  frattempo, Buon Ferragosto. Cordiali saluti,Giovanni

Egregio lettore Giovanni, buon giorno.

Il condominio composto da ben 8 partecipanti è un condominio con la C maiuscola, per cui c’è l’OBBLIGO, art. 1129 del c.c., di nominare l’amministratore, come c’è l’obbligo, in quanto Sostituto di Imposta, di richiedere il codice fiscale intestato al condominio.

Fino ad ora, anche se il condominio ha rischiato, non si sono verificate condizioni per le quali, volente o nolente, ci voleva l’amministratore, ora, invece, le condizioni ci sono ECCOME!!!

Senza amministratore non andrete da nessuna parte in caso di appalto dei lavori, a meno che non rischiate, impresa compresa, facendo eseguire i lavori in NERO.

Forse sarà d’accordo il muratore “”abusivo””, non certamente una impresa, la quale, condominio compreso, rischierebbe molto e fiscalmente e per la sicurezza sul lavoro.

Caro Giovanni è giunto il momento di FORMALIZZARE il condominio NOMINANDO l’amministratore, è bene prenderne responsabilmente atto e procedere in tal senso, diversamente nulla può essere fatto come AUTOGESTIONE, a meno che non si scelga l’amministratore tra voi 8, ma questi deve essere all’altezza del compito.

Cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Ristrutturazioni in periodo di crisi economica Successivo Uso locale condominiale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.