Il mattone romano nel 2013

Nel 2013 il 51,6% degli immobili sul territorio capitolino risulta concesso in locazione, il 46,3% è stato venduto e il rimanente 2,1% è stato ceduto in nuda proprietà, secondo la Borsa Immobiliare di Roma.

L’80,6% degli immobili dati in affitto sono  appartamenti, ville o villini; solo il 9,4% sono  locali commerciali, artigianali o per il terziario ed  il 7,7% uffici.

Ad essere venduti sono stati per il 92,5%  appartamenti, ville o villini.  Mentre le locazioni sono molto alte nel Centro storico,  le vendite risultano più elevate in tutte le aree fuori Roma.

Oltre 5 mesi per l’affitto e 7 mesi per la vendita – In generale, le locazioni hanno tempi più rapidi rispetto a quelli delle vendite: infatti, in media nel 2013, sono occorsi 171 giorni per affittare un immobile e 223 per vendere, raddoppiati rispetto ai 100 giorni che servivano nel 2004.  Se per affittare un appartamento, villa o villino sono bastati 157 giorni, per vendere ne sono occorsi 213. Anche per quanto riguarda le locazioni si registra un incremento nel decennio, più lieve: 101 giorni nel 2004 contro i 171 del 2013. Il picco maggiore nelle vendite si è verificato nel 2011 con ben 246 giorni di tempo, mentre per le locazioni si è avuto nel 2009 con 213 giorni.

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Spese frontalini e piattaforme Successivo Rent to buy, tutte le opzioni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.