Dubbi su gestione condominio

Buongiorno Oreste. Poichè non sono pratico, per capire con parole mie il rappresentante 

dei condomini ha le stesse funzioni, responsabilità civili e penali   dell’amministratore?

Se è così l’unica differenza è che uno dei proprietari sostituisce un   amministratore ma senza essere pagato, e quindi non so se ne vale la  pena! Solo se non ci sono lavori eseguiti da terzi la cosa diventa più   facile, dovendo solo richiedere un CF ed un conto corrente con cui   pagare le fatture dell’energia elettrica (solo la luce scale è in   comune, per l’acqua abbiamo impianti singoli separati), mentre per le   pulizie delle scale provvediamo da soli a turno.  grazie e saluti.

Buon giorno.

SI, in pratica è il referente nei confronti de Fisco e non solo.

L’amministratore interno, che si identifica in un condomino, può essere pagato con compenso UNA TANTUM da dichiarare solo nella sua denunzia dei redditi, ma non deve presentare fattura, quindi per la gestione di un condominio di 4 condomino può chiedere benissimo un compenso annuo di € 300,00.

Il codice fiscale è obbligatorio a prescindere, mentre non c’è alcun obbligo di aprire il conto corrente e la pulizia scale a turnazione deve essere CONDIVISA da tutti, dico tutti.

Cordiali saluti

Geom. Oreste TERRACCIANO

Leggi per approfondire il problema su facebook

Precedente Primo semestre 2014 in ripresa secondo Gabetti Successivo Revocare l'amministratore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.