Distacco da riscaldamento centralizzato per sostituzione caldaia

Buongiorno, possiedo due appartamenti a Udine, costruiti nei primi anni ’60, dotati di riscaldamento centralizzato. Ora la caldaia dovrà essere sostituita e io desidero, assieme ad altri condomini, passare all’autonomo, viste le alte spese di gestione, il fatto che al momento ci sono morosità che sfiorano i 25.000,00 euro, che gli appartamenti sono dati in affitto e in tal modo non sarei costretta ad accollarmi i costi in caso di periodi sfitti; inoltre la disparità di accorgimenti anti sprechi tra i vari proprietari (io ho serramenti nuovi e ho ribassato i soffitti dai 3,1 m. originali a 2,7 m., altri hanno vetro singolo e serramenti dell’epoca). L’amministratore mi dice che per legge non posso farlo. A mio avviso sbaglia, anche alla luce della nuovissima normativa che entrerà in vigore a giugno. Tra l’altro, se la nuova caldaia viene tarata in base al numero di utenti residui, non c’è neppure il rischio di creare sbilanciamenti all’impianto. Quale consiglio mi date? Ringrazio in anticipo

Gentile lettrice, buon giorno.

La Corte di cassazione con la sentenza 7182 del maggio 2012, ha sancito che chi si è distaccato dall’impianto di riscaldamento centralizzato non dovrà sostenere le spese per la sostituzione della caldaia, fermo restando il concorso per le manutenzioni straordinarie.

Dalla lettura del suo quesito leggo che lei non distaccata, sarebbe un suo desiderio farlo, ma stando così le cose, ritengo proprio che non possa procedere e dovrà sostenere, in quota i costi della sostituzione caldaia.

Lo potrebbe fare dopo, ma a questo punto non le conviene come non conviene a nessun altro distaccarsi.

Conviene, invece, darsi da fare per procurarsi le deleghe e avere così la maggioranza numerica e millesimale in assemblea per la SOPPRESSIONE dell’impianto, bastano 500 millesimi, ci pensi.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Amministratore che si dimette senza la nomina del nuovo Successivo Riforma condominio 2013: senza amministratore aumenteranno le liti?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.