Dissenso dalla delibera

Sig. Terracciano, seguo molto la vostra esperienza nel campo condominiale, e ne voglio approfittare per delucidarmi su una questione condominiale. Vengo al dunque, abbiamo approvato a larga maggioranza, circa i due terzi del valore millesimale del condominio, la messa in opera di un cappotto termico al fabbricato, e solo due condomini sono stai contrari alla messa in opera di questa opera ritenendo l’opera superflua in quanto al fabbricato basta una normale manutenzione alla facciata. I condomini compatti, hanno ritenuto invece l’intervento del cappotto importante sia ai fini fiscali che per il risparmio energetico. Inoltre i due dissidenti hanno fatto mettere al verbale che se si fa il cappotto loro non partecipano alla spesa. Sono sicuro che data la maggioranza favorevole all’opera i due condomini dovranno comunque partecipare alla spesa, pena il decreto ingiuntivo. Vorrei da lei una conferma che i condomini dissidenti devono comunque partecipare alla spesa. Grazie

Caro lettore, buon giorno.

Dissentire da una delibera, tra l’altro approvata a larghissima maggioranza quando era sufficiente una maggioranza del 50% +1 e 500 millesimi, non significa avvalersi del diritto di NON PAGARE da parte dei condomini dissidenti.

Al limite, laddove avessero elementi di dissenso inconfutabili, inequivocabili, ………e non ci sono…….., possono sempre impugnare la delibera nei 30 giorni previsti.

Ciò che hanno fatto trascrivere sul registro dei verbali ha valore ZERO, anzi, meno di ZERO!!!

L’amministratore non deve assolutamente tenerne conto e procedere direttamente con il decreto ingiuntivo, senza se e senza ma, se non dovessero ritornare sui propri passi e ricredersi.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Precedente Spese comuni pagate in nero Successivo Ance: nuove costruzioni in calo del 13% nel 2013

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.