La discesa dei prezzi frena a Firenze e Milano

A Firenze e Milano  negli ultimi due anni i prezzi rallentato la contrazione, rispettivamente con -11,4 % e -13,7%. Lo rivela l’analisi del mercato immobiliare delle grandi città  realizzata dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa.

A picco i prezzi a Bologna e Torino – A Milano, al centro storico, gli immobili  hanno perso soltanto l’8,6%. A Firenze invece sono state le macroaree di Isolotto e Novoli- Carreggi ad aver perso meno. La metropoli che ha visto calare di più i valori immobiliari nell’ultimo biennio è stata Bologna (-20,4%) soprattutto a Bolognina-Corticella (-29,1%), migliore il comportamento di Mazzini-Savena (-6,4%). Anche Torino ha visto una diminuzione dei valori immobiliari del 19,6% che ha interessato in particolare la zona della Collina trascinata dal ribasso subito dagli immobili situati nelle zone meno prestigiose e più periferiche. Si segnala anche una buona tenuta del centro di Verona che ha perso solo il 7,7% contro una media cittadina del 15,2%. Anche nella capitale  gli immobili si sono svalutati del 14,2% e nelle zone centrali hanno perso soltanto il 10,6%. Da segnalare infine la buona performance sul biennio degli immobili del centro di Palermo (-9,2%). A Napoli la diminuzione dei prezzi è stata del 17,7%  con un migliore andamento della macroarea di Vomero- Arenella (-14,5%). Infine Genova, che dopo Bologna e Torino è la città che ha perso di più nell’orizzonte di tempo considerato (-18%), in particolare nella macroarea di Marassi-Molassana-San Fruttuoso.

Haus im Fokus einer Lupe

Precedente Insieme ai prezzi, diminuisce la disponibilità di spesa Successivo Copia polizza assicurativa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.