Diritto a detrazione fiscale 36%

Gentilissimo Oreste, ancora una volta approfitto della sua disponibilità per un paio di quesiti. Premesso di essere coniugato in seconde nozze per cui quando ho comprato l’appartamento nel condominio dove abito, per coscienza, l’atto notarile fu fatto nel seguente termine: la nuda proprietà alla mia unica figlia e, l’usufrutto all’attuale moglie. Ora, poiché il condominio si accinge a ristrutturare il fabbricato e, l’onere sarà diviso tra me e mia figlia,  vorrei conoscere a chi spetta la detrazione del 36% precisando che, tra di noi non c’è alcun problema è solo per capire quali disposizioni dovrò dare al l’amministratore per l’intestazione delle relative bollette di pagamento. Con l’occasione, vorrei esporre anche un’altra perplessità e, precisamente, sempre a riguardo dei lavori di ristrutturazione dello stabile, i tecnici incaricati hanno chiesto il 3+2% oltre oneri accessori e professionali, vorrei conoscere primo, se tale percentuale è prevista e, secondo, cosa significa “ oneri accessori e professionali ” (non dovrebbe essere tutto compreso nella percentuale stessa ?). Nell’augurarLe la buona notte La saluto con stima e gratitudine.

Carissimo E., buonasera.

La detrazione fiscale del 36% spetta unicamente al proprietario della NUDA PROPRIETA’, quindi l’amministratore dovrà fare la comunicazione a nome di sua figlia, ma per tutta la quota, a prescindere dal suo concorso nella spesa, in quanto lo stesso riguarda lei e sua figlia.

Le bollette dovranno comunque essere tutte intestate al NUDO PROPRIETARIO.

La percentuale richiesta dai tecnici sull’importo finale dei lavori, uno il 3% e l’altro il 2%, dovrebbe essere onnicomprensiva, quindi è bene chiedere, all’amministratore, il significato dell’estensione: ONERI ACCESSORI E PROFESSIONALI.

Forse hanno anche eseguito perizie ed altro.

Cordiali saluti
Geom. Oreste TERRACCIANO

Precedente Cambio amministratore e fisco Successivo Immissioni rumori da uso doccia del vicino

Un commento su “Diritto a detrazione fiscale 36%

  1. Sig. Oreste , se posso approfittare anch’io della sua disponibilità e professionalità le pongo una domanda : sui bonifici per la ristrutturazione del condominio , va pagata anche la ritenuta d’acconto per avere diritto alle detrazione fiscale del 36%.
    la ringrazio anticipatamente e le auguro una buona giornata.
    Luigi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.