Danni causati dalla rottura di un flessibile

Buongiorno geometra, sono disperato, l’appartamento di mia mamma ha causato danni devastanti su due appartamenti sottostanti a causa della rottura del flessibile dello scaldabagno.
La mamma che al momento non era in casa, non ha assicurazione a copertura dei danni.
Il proprietario dell’appartamento sottostante ha iniziato a raccogliere le fatture per le spese che sta sostenendo, per esempio per fare lavare i tappeti, per cambiare le cornici ai quadri e per spostare i mobili visto che dovrà rifare tutti gli intonaci. La domanda è ma fine a che punto devo pagare tutte queste spese?
Inoltre dovendo stare fuori casa alloggerà probabilmente in albergo, anche queste spese dovrò sostenere? Grazie anticipatamente per la risposta. Un saluto
Egregio lettore, buon giorno.
Chiamiamolo pure “”sciagurato evento””, infatti quando si rompe un flessibile in un appartamento, temporaneamente libero da persone, i danni da infiltrazioni sono notevoli, anche perché l’acqua fuoriesce a forte pressione e a volte c’é bisogno dell’intervento dei Vigili del Fuoco.
La fuoriuscita dell’acqua può anche invadere il vano scale e la tromba ascensore.
I danni li paga esclusivamente chi ha in custodia l’appartamento, ovvero sua mamma, purtroppo, le posso assicurare, senza alcuna ombra di dubbio, che la polizza assicurativa denominata GLOBALE FABBRICATO non copre questo tipo di danno, al limite copre, se previsto, solo i danni da acque condotte condominiali.
Ecco perché l’ho definita sciagura.
Tutti i danni derivanti devono essere risarciti, anche quelli di un eventuale temporaneo trasferimento in un albergo, dei danneggiati, onde consentire di effettuare tutti i lavori e attendere che l’acqua si asciughi.
In altre realtà, per eventi simili e per mantenere inalterati i rapporti di buon vicinato, le parti in causa hanno trovato un accordo, ma non tutti la pensano allo stesso modo.
Veda anche cosa le dice un avvocato, però non credo che possa ribaltare quanto da me comunicatole.
Cordialmente
Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Maggioranze in assemblea Successivo Amministrazione anomala

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.