Danni da appartamento all’asta

Salve Geom. Terracciano, le avevo già scritto nei mesi precedenti senza esito di una cortese risposta sua, adesso le chiedo il suo aiuto. Sono l’amministratore di un condominio con una proprietà all’asta, il proprietario è fuggito all’estero e ha lasciato persone che abitano senza regolare contratto di affitto (senza permesso di soggiorno anche). Nelle settimane precedenti purtroppo hanno occasionato (per un rubinetto guasto) danni alla proprietà sottostante, valutati in euro 2.000. Come potrei aiutare lo sfortunato proprietario?. Grazie mille.
(NB. Stimo che l’unità sarà venduta tra 3 anni visto l’andamento dell’asta, che seguo)
Caro amministratore buon giorno, chiedo scusa se in passato non ha avuto riscontro ad un suo quesito, sicuramente è successo un imprevisto, personalmente, una volta contattato, rispondo puntualmente a tutti ed in tempo quasi REALE.
Venendo all’episodio infiltrazioni provenienti da appartamento superiore, peraltro occupato e messo in vendita all’asta, le dico subito: << LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE…….>>
I danni ricevuti dovranno essere richiesti al Giudice, almeno così immagino avvenga, previa presentazione di un preventivo e consulto legale, quanto mai opportuno in questi casi
Lei, mi consenta una banale considerazione, non c’entra assolutamente nulla, di conseguenza il condominio, quindi il condomino che ha subito danni per niente irrilevanti deve mettersi in coda alla lista dei creditori.
Ogni ipotetica azione da parte sua sarebbe ILLEGITTIMA, pur comprendendo la sua umana voglia di dare aiuto allo sfortunato condomino, purtroppo non può e non deve coinvolgere il condominio.
Siamo in una GIUNGLA dove il prepotente la passa sempre liscia……..
Cordialità
Geom. Terracciano
Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Regole per l'affitto di una casa vacanza Successivo Rapporti difficili con il locatore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.