Costruzione gazebo in area cortilizia ad uso esclusivo

Salve, gentile geometra, volevo sottoporre alla sua attenzione un quesito condominiale:

nel nostro condominio di 15 unità ce un atrio dove in questo atrio si affacciano 8 appartamenti la proprietaria del piano terra di cui ha l’uso esclusivo del calpestio vuole realizzare una struttura in gazebo in legno per metà atrio ad altezza del primo piano senza intaccare il solaio di chi è sopra di lei volevo sapere se è possibile fargli realizzare una cosa del genere e sopratutto che maggioranze ci vogliono? bisogna avere l’autorizzazione solo degli 8 proprietari che hanno l’affaccio in detto atrio oppure l’unanimità di tutti gli appartamenti cioè 15? spero di essere stato chiaro in attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente e le porgo cordiali saluti

Egregio lettore, buona sera.

Un’opera fissa, come può essere un GAZEBO in legno, richiede la concessione comunale, diversamente è ritenuta opera ABUSIVA e non solo, ma richiede anche il consenso del condominio, a prescindere da chi si affaccia e da chi non si affaccia sul cortile.

Se l’opera, per fare un esempio, viola i diritto di veduta appiombo, ovvero i diritti di chi dai piani superiori, affacciandosi, non ha più il diritto di vedere sino al piano di calpestio, l’opera non può essere consentita.

Poi tutto sta a capire cosa si vuole realmente realizzare e al beneplacito dei condomini, almeno di quelli che sul cortile si affacciano.

Bisogna vedere il progetto e bisogna capire se l’opera sarà abusiva o meno e se incide sul decoro architettonico dell’edificio.

cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Approvazione bilanci Successivo Condominio orizzontale e amministratore compiacente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.