Convocazione assemblea e relativo bilancio consuntivo + liquidazione danno risarcito da assicurazione

Buonasera.

Approfitto di questo forum per formulare due quesiti relativi ad un Condominio.

1) L’amministratore nel convocare l’assemblea non ha inviato i riparti relativi al bilancio consuntivo e quelli del bilancio preventivo. Su mia richiesta mi e’ stato detto che sono ancora in fase di definizione (l’assemblea si svolgerà sabato 23 c.m. ed a tutt’oggi nulla e’ pervenuto a mie mani ) L’amministratore e’ tenuto ad inviare con la convocazione quanto sopra onde permettere di verificare in tempo utile e visionare con calma???

2) E’ stato aperto un sinistro su polizza globale fabbricato per danno a nr. 2 condomini – danno da acqua ricerca e riparazione del guasto – Il danno e’ stato risarcito dall’assicurazione sul c/c del condominio solo su presentazione di foto e preventivo. L’amministratore sostiene che ogni condomino deve fornire fattura o ricevuta fiscale per essere rimborsato per giustificare contabilmente l’uscita dell’importo. Se l’assicurazione ha liquidato importo di euro 1.200,00 per danno di due condomini (i preventivi per ciascuno erano di circa 500,00 + IVA) i rimborsi vanno effettuati in parti uguali ai danneggiati senza presentare alcunché (la polizza non prevede scoperto e/o franchigia) tramite bonifico o assegno bancario, contanti o scalati dalle rispettive quote condominiali???

La ringrazio vivamente e resto in attesa di delucidazioni in merito. Buona sera,

Caro lettore, buona sera.

Gli amministratori, a volte, ma direi quasi sempre, dimenticano che ai condomini bisogna dare il tempo necessario per esercitare il loro diritto di verifica contabile, specie in occasione della presentazione del bilancio consuntivo.

Tra la data dell’assemblea e l’invio dell’avviso di convocazione dovrebbero dare almeno 15 giorni, invece……….

In assemblea, a questo punto, sollevi l’eccezione e faccia capire a tutti che il bilancio non può essere approvato o lo si può approvare ma con RISERVA di…………

Circa la fattura e/o ricevuta fiscale del danno ricevuto, l’amministratore si sbaglia, è sufficiente il preventivo dei danni subiti e da ripristinare a regola d’arte.

Su questo non ci piove.

Il preventivo potrebbe anche essere superiore al danno risarcito, per cui è il condominio a dover rifondere la differenza.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Gestione acqua in condominio Successivo Pulizia scale e parti comuni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.