Contratto locazione transitoria e cedolare secca

Salve, su internet ho letto della sua disponibilità a dare consulenza, ed io ne avrei bisogno per il rinnovo di un contratto di natura transitoria; infatti sono proprietario di un appartamento che ho locato con la succitata tipologia di contratto della durata di 18 mesi scaduto il 30 aprile (credevo che scadesse il 30 giugno). L’attuale inquilino mi ha chiesto di continuare il rapporto e di prorogare il contratto. Ho letto che ora devo ricondurlo alla tipologia 4+4. Vorrei sapere se è vero e:

1) quale data devo mettere sul contratto, il 1° maggio o quella in cui lo firmo?

2) quale durata dovrà avere lo stesso, quella residuale (2 anni e mezzo) o 4 anni?

3) poichè avevo optato per la cedolare secca ed ho intenzione di farlo ancora cosa devo fare?

4) mi è stato detto che non devo sostenere costi in merito alla registrazione, è vero?

5) quali altri costi eventuali devo sostenere?

6) ha un modello da seguire per la riconduzione del contratto di natura transitoria ad un 4+4?

7) ha dei  suggerimenti ulteriori da darmi?

Nel ringraziarla per il tempo che mi ha dedicato, le porgo i miei più sentiti ringraziamenti.

Buon giorno.

Il contratto di locazione transitoria è scaduto, quindi non più rinnovabile avendo raggiunto il limite di durata temporale, ovvero 18 mesi.

Può volendo, stipularne uno ex novo, con decorrenza odierna di mesi 18, volendo.

Se opta per il contratto di libera locazione abitativa,denominato 4+4, basta andare sul sito moduli.it dove troverà il contratto da compilare, adattare alle proprie esigenze e stampare per apporre la firma congiuntamente al locatario.

Se opta per la cedolare secca non c’è alcun bisogno di registrare il contratto.

Tuttavia sul sito dell’Agenzia delle Entrate troverà tutte le informazioni utili e la registrazione telematica:

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Versare/Cedolare+secca+contratto+di+locazione/Modello+cedolare+secca/

Non credo di dover aggiungere altro.

Cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Dai 6 ai 7 mesi per vendere casa Successivo Ingombro portici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.