Condomini morosi..chi deve pagare?

Buongiorno, mi chiamo Chiara e ho un problema il 13 aprile 2010 sono diventata proprietaria di un appartamento in un condominio di 15 appartamenti, il 20 aprile mi è arrivato il bilancio  preventivo
dell’ anno 2010/ 2011 e mi sono resa conto che l’amministratore ha inserito le spese legali di tre
condomini morosi che non hanno mai pagato la cifra ammonta a 8768 euro  divisa tra tutti i condomini perciò la mia parte in base  ai millesimali sarebbe di 903 euro. L’ex proprietario ( il quale con i pagamenti era apposto) era al corrente della situazione ma in sede di rogito non mi ha avvisato e ovviamente  neanche l’agenzia ne era al corrente. Ora la mia domanda è visto che questi debiti risalgono ad anni precedenti  dove io non ero proprietaria dell’immobile chi li deve pagare? posso rivalermi sul ex proprietario? se si c’è una legge che lo dice? in  modo da potergliela far vedere senza ricorrere all’intervento degli avvocati? spero che lei possa aiutarmi e che risponda alla mia mail la ringrazio per l’attenzione anticipatamente, Chiara


Gentilissima signora Chiara, buongiorno.
In virtù dell’art. 63 delle DD.AA. del codice civile, chi subentra nei  diritti di condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei  contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente, salvo poi  rivalersi sul precedente proprietario.
Mi sembra di capire, tuttavia, che le spese riguardano comunque una  situazione non conclusa, anzi appena iniziata, per cui ci sarà, in caso di  vittoria della causa, la quale dovrebbe essere scontata, la restituzione di  detti oneri, in quanto saranno recuperati in sede di sentenza, quindi  sarebbe solo un’ anticipazione.
Il mio consiglio è quello di non fare assolutamente nulla e attendere la  sentenza di decreto ingiuntivo e/o di pignoramento dei beni ai morosi.
Cordiali saluti
Geom. Oreste TERRACCIANO

Precedente Pulizia scale dove esite il servizio di portierato Successivo Ripartizione spese scale e ascensori

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.