Compravendite in rialzo nel 2014

Svolta nel mercato immobiliare italiano, che nei primi mesi del 2014 torna in crescita, seppure con un moderato rialzo  dell’1,6%. Finalmente un trend positivo  delle compravendite che non si registrava dalla fine del 2011, come risulta dalla nota trimestrale dell’Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.   Una crescita che dipende in parte – sostiene l’OMI – dagli effetti che ha avuto sul mercato l’entrata in vigore, il 1° gennaio 2014, del nuovo regime delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, riferite agli atti di trasferimento immobiliare, più vantaggiose, che hanno indotto molti a posticipare la stipula degli atti di compravendita dalla fine del 2013 al 2014.

 Il Sud ancora in calo – Il rialzo delle compravendite di abitazioni in questo primo trimestre si è manifestato soprattutto al Nord (+4,7%) e al Centro (+10,5%). Al Sud invece si registra ancora un calo tendenziale, -1,6%,

 Mercato immobiliare molto attivo a Roma, Bologna e Genova – Nelle otto maggiori città italiane la crescita delle compravendite di case supera il dato nazionale, con circa 18 mila abitazioni compravendute: +10,2%    Spiccano con le loro buone performance i mercati di Roma, Bologna e Genova che mostrano tassi  tendenziali di crescita superiori al 20%. Inoltre, torna positivo il mercato nella città di Torino: +10,8% e si confermano in rialzo le compravendite di abitazioni a Firenze e Milano. Moderatamente negativo è il risultato della città di Palermo, -1%.

rivalutazione immobili

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Gli attici preferiti dai 30-40enni Successivo Risale la domanda di mutui

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.