Come sopravvivere in una casa in vendita

Oggi per vendere casa nel momento di stallo del mercato immobiliare ci vogliono quasi 9 mesi (dati Nomisma). Chi vende l’abitazione principale, ovvero l’unica casa in possesso, è costretto a vivere lunghi mesi di disagi, mantenendo la casa sempre pronta per le visite dei potenziali acquirenti. Idealista.it offre alcuni utili consigli per abitare in un immobile in vendita senza andare incontro a troppi disagi.

1 – è il momento di eliminare l’inutile e il superfluo: E’ bene cominciare ad imballare i propri mobili e oggetti e, con l’occasione, fare pulizia di tutto quello che non è più necessario.

2 – l’ideale è affittare un magazzino: Così si potrà avere sempre tutto sotto controllo e in ordine.

3 – mantenere ordinati cucina, bagno e salone: Sono proprio le stanze su cui si sofferma maggiormente l’attenzione dei potenziali acquirenti e che possono presentare i maggiori segni di personalizzazione.

4 – organizzarsi :Annotarsi le visite dei potenziali acquirenti, per cercare di coordinarle con la routine familiare, senza che venga rivoluzionata.

5 – non mettere in vendita la propria casa se non si è pronti a lasciarla: “In tal caso, infatti, si rischia di perdere tante buone occasioni. il compratore necessita dell’immobile nel momento in cui esso è in vendita, non quando l’attuale proprietario si sente emotivamente pronto al distacco.”.

vendesi

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Fondo di solidarietà per sospendere il mutuo Successivo Conti correnti condominiali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.