Collaudo tardivo ascensore

Gent.mo Geom. Oreste Terracciano, ho letto alcune sue risposte sul sito “vita di condominio” e provo ad approfittare della sua competenza per esporle un problema relativa al condominio.
Abito in uno stabile del 1992 con ascensore condominiale presente da quando il palazzo è stato costruito che arriva fino al piano 4° io risiedo in una mansarda posta al 5° piano (faccio una rampa di scale a piedi)
Un mese fà si è rotto per l’ennesima volta l’ascensore e a distanza di giorni l’amministratore di condominio ci ha segnalato che con sorpresa ha appreso a sua volta dalla Società che ha in carico la manutenzione dell’impianto che questo è privo di collaudo,  DA SEMPRE.
Sembra inoltre non sia mai stato presente il paracadute di sicurezza……….
lascio a lei le dovute riflessioni , ma se può mi aiuti a capire se è corretto che l’amministratore giri a noi proprietari la spesa di 14.000 euro complessivi per i vari interventi da farsi come se nulla fosse. Credo che parte della responsabilità spetti a lui e all’impresa che ha realizzato l’impianto, no?
La certificazione dell’ascensore chi è tenuto a tenerla (e vedere in primis se c’è !) ?
Posso contestare la negligenza e chiedere la revoca dell’amministratore?
E’ normale che si debba attendere 60 giorni prima che esca l’ASL?

Grazie per la gentile risposta

Gentile lettrice, buona sera.

Fissato che un impianto non collaudato non può essere messo in esercizio se non a rischio del proprietario, che si assume la responsabilità del funzionamento e che può incorrere in sanzioni gravi specie nel caso di incidenti anche di lieve entità, tutti gli impianti commercializzati prima del 30/Giugno/1999 dovranno essere collaudati con esito positivo inderogabilmente entro il 24/Giugno/2000.

Qualcosa non ha funzionato e non possono essere escluse complicità e responsabilità dell’amministratore, il quale non avrebbe dovuto consentire l’uso dell’impianto senza collaudo.

Ci sono gli estremi per chiedere la REVOCA dell’amministratore, pertanto segua la strada della VOLONTARIA GIURISDIZIONE.

cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Raccolta differenziata Successivo Pitturazione muraria al termine di contratto di locazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.