Cedolare secca

Buonasera Geom. Terracciano.

Ringraziandola anticipatamente per la sua gradita consulenza, vorrei saperne di più sul contratto di locazione di un appartamento (Cat A/2), per il quale mia figlia opterà per la cedolare secca.

Sulla base di detta cedolare secca, è possibile trascrivere sul contratto di locazione un canone di affitto superiore a quello pattuito per il primo anno?  La ringrazio e le porgo distinti saluti.

Buona sera.
La cedolare secca consente di risparmiare per ogni anno di locazione l’imposta di registro del 2% e l’IRPEF si paga  sul 95% dell’ammontare complessivo del canone, quindi è già uno sconto significativo, non si può e non si deve, per tutta a durata temporale dell’affitto applicare l’adeguamento ISTAT, quindi nessuna clausola è consentita per la variazione del canone.

Su questo link leggerà cosa è previsto in proposito per il 2014: http://ordini.maggioli.it/clienti/aggiornamenti/doc/cata0411a.pdf

Cordialità

Geom. Terracciano

Precedente Contatti via e-mail con amministratore Successivo A Roma in affitto il loft più piccolo d'italia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.