Cattiva gestione, che fare?

Egregio Geometra,

nella speranza  di ottenere da parte sua  una risposta illuminante, la invito a leggere questo mio breve scritto sul caso che  coinvolge le due palazzine  suddivise in quattro corpi ,dove abito.

Abbiamo deciso all’unanimità di ristrutturate le facciate delle due palazzine, dopo un doloroso compromesso passato per  fase stragiudiziale, su come dovevamo ripartire i

Frontalini, partono i lavori, ma  nel  maggio 2009 sorgono problemi alle gronde servono altre delibere e ripartizioni per spese non contemplate nel capitolato. Fatto anche questo costo 10 mila euro a palazzina.

Oggi a distanza  di un anno arriva il consuntivo della ditta appaltatrice pesante di altre 60 mila euro, l’amministratore dell’epoca, adesso ce ne un altro, dice di non aver reso noto ai condomini di questi lavori per altro anch’essi non contemplati nel capitolato,  perchè ( era sempre maggio del 2009) non voleva fermare i lavori e non pagare penali sui ponteggi. Tra l’altro la notizia di questi lavori non l’ha mai Notificata in tutte le altre che  si sono susseguite. Che fare? Abbiamo l’assemblea con l.d.g. tra una settimana……….approvare e ripartire…… grazie

Egregio signore, buonasera.

E’ una storia che si ripete quasi in tutti i condominii, ovunque ubicati nel nostro paese……, una brutta gatta da pelare, ma solo da pelare, senza pensare minimamente di aprire un qualsiasi CONTENZIOSO GIUDIZIALE, se non si vuole  correre il rischio di subire danno e beffa assieme.

Il nostro sistema giustizia lascia a desiderare, almeno per i suoi tempi, quindi meglio, molto meglio evitare le aule giudiziarie, quindi si può, con molta pazienza, interloquire con l’impresa e farsi illustrare quali sono stati tutti quegli interventi EXTRA non previsti dal capitolato di appalto, ma concordati con il precedente amministratore.

Ci si sente INERMI di fronte a tanta pessima amministrazione da parte di chi dovrebbe amministrare con la massima cautela del PATER FAMILIAS, invece, bisogna assistere a comportamenti arroganti e noncuranti delle tasche dei condomini.

Cosa fare?

Bisogna che i consiglieri, chiamati a svolgere il ruolo di controllori dell’operato degli amministratori, laddove previsti, funzionino, oppure c’è bisogno di maggiore attenzione da parte di tutti.

Cordiali saluti
Geom. Oreste TERRACCIANO

Precedente Problema grate alle finestre Successivo Spese appartamenti disabitati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.