Autogestione e chiamata in causa dell’amministratore

Egregio sig. Oreste,
nell’estate del 2012 si verificò la rottura di una fecale verticale che interessava i condomini del piano terra, primo e secondo piano (la palazzina è formata da due piani).Il danno fu riparato ed io che fui informato in modo del tutto informale non sono a conoscenza nemmeno di come venne ripartita la spesa(se ben ricordo forse a causarlo fu il water del condomino del primo piano).Nei giorni scorsi mi è pervenuta una raccomandata del condomino del piano terra che lamenta danni alla parete confinante con la fecale di cui sopra e chiede a me di intervenire sugli altri condomini per il risarcimento. A questo punto Le domando: deve detto condomino rivalersi in proprio in quanto la fecale in questione che ha provocato danni è un bene privato che riguarda la loro verticale o devo intervenire io in qualità di Amministratore?
A detto condomino ho fatto presente che ero disposto a fornire i dati anagrafici di coloro che insistono sulla verticale per metterlo in condizioni di rivalersi. Io, d’altra parte, ad oggi non ho elementi in mio possesso per poter avanzare richieste di risarcimento a detti condomini. Come mi devo comportare? Il danneggiato al mio invito di rivalersi privatamente mi ha risposto che in questo caso farà scrivere dall’avvocato. La ringrazio anticipatamente e rimango in attesa.

Egregio amministratore, la sua considerazione è sacrosanta e corretta sotto ogni aspetto, per cui non deve avere nulla da temere, visto che non c’è alcuna documentazione che possa provare il contrario.

In quell’occasione si sono autogestiti ignorando le regole, quindi continuassero ad autogestirsi anche per il risarcimento del danno.

Non c’è fattura, non c’è stata nessun intervento dell’amministratore, quindi non so cosa potrebbe scrivere a lei l’avvocato.

Non lo pensi affatto e gli riferisca che sarà oggetto di discussione nella prossima assemblea, questo è il massimo che potrà fare, nulla di più.

La gente, purtroppo, è , in certi casi, “”strana””

cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Tecnocasa: timidi segnali di ripresa Successivo Pratica detrazione lavori straordinari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.