Aumento del 15,7% per i mutui

780 milioni di euro in più per  comprare casa. Nel terzo trimestre del 2014 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 5.746,2 milioni di euro, in aumento del 15,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, per un controvalore di +780 mln di euro. È quanto emerge dai dati riportati nel Bollettino Statistico IV-2014 pubblicato da Banca d’Italia nel mese di Gennaio 2015.

Domanda in aumento e riduzione degli spread – Per il terzo trimestre consecutivo cresce l’erogazione dei mutui, confermando e accentuando la tendenza al miglioramento iniziata l’anno scorso. La domanda di mutui da parte delle famiglie è in crescita da Luglio 2013  e l’offerta bancaria è in lieve miglioramento, con  riduzioni degli spread sui mutui ipotecari destinati alla prima casa.
Le famiglie hanno progressivamente mostrato una maggiore propensione alla richiesta di finanziamenti nel corso del 2014 e la Banca Centrale Europea sta operando ormai da tempo per sostenere le erogazioni di finanziamenti sia alle famiglie sia per le imprese.  Certo, il credito alla casa è ancora condizionato dalla congiuntura economica e finanziaria del Paese. In particolare dalla disoccupazione e dal clima di fiducia delle famiglie. “Le politiche di erogazione resteranno per tutto il 2015 prudenziali”, sostiene il Gruppo Tecnocasa che prevede un andamento delle erogazioni in lieve miglioramento per il 2015, rispetto a quanto rilevato nel 2014.

mutui

Precedente Lettera richiamo amministratore Successivo Ripartizione spese acqua

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.